la Sezione bolognese romagnola
18 novembre 1922 - 18 novembre 2022
la Sezione bolognese romagnola compie cento anni

...uomini, fatti, curiosità...più salienti ed inediti ritrovati...
1946-1948 : la rinascita della Sezione bolognese romagnola

di Giuseppe Martelli

pubblicato il 1° dicembre 2022

La data del 25 aprile 1945 viene indicata come il giorno di conclusione della guerra in Italia. Piano piano riprendono le attività, la vita civile ed associativa, per ritrovare la "normalità". Alla data del 31 dicembre 1945 la Sede Nazionale dell'Ass. Naz. Alpini considera la Sezione bolognese romagnola fra le ricostituite che hanno già risposto all'appello, nella persona del referente-fiduciario Magg. Cesare Rinaldi che con passione richiama attorno a se i vecchi soci e con questi inizia una nuova rinascita.
Purtroppo sono molti i soci che non possono rispondere all'appello, sono rimasti chissà dove, coinvolti da quattro anni di guerra sui vari fronti e due anni di guerra civile....
Le prime notizie documentali rintracciate provengono da L'ALPINO (che ha ripreso le pubblicazioni dal 27 aprile 1947) e nel numero di settembre/ottobre 1948 compare la prima notizia riferita alla Sezione. Per i primi anni e fino al 1950 la Sezione viene indicata Sezione di BOLOGNA ed anche nel cartello utilizzato per la sfilata alle Adunate Nazionali che riprendono nell'ottobre 1948 a Bassano del Grappa compare BOLOGNA. Poi finalmente su L'ALPINO dell'ottobre 1950 nella rubrica SCARPONCINI viene nuovamente indicata con la storica definizione di Sezione bolognese romagnola, anche perchè nel frattempo sono rinati alcuni Gruppi della Romagna.

il comunicato sul giornale associativo L'ALPINO del settembre/ottobre 1948


(articolo tratto dalla mia collezione cartacea de L'ALPINO)