la sezione A.N.A. bolognese romagnola

le Adunate Nazionali Alpini a Bologna
di Giuseppe Martelli

Nel corso della sua storia la città di Bologna ha ospitato tre Adunate Nazionali Alpini A.N.A.

la prima, nei giorni di sabato 8 – domenica 9 – lunedì 10 aprile 1933

la seconda, nei giorni di venerdì 25 – sabato 26 – domenica 27 aprile 1969

la terza, nei giorni di sabato 8 – domenica 9 maggio 1982

L’Adunata Nazionale Alpini a Bologna 1933

Nei giorni 8 – 9 – 10 aprile 1933 Bologna ospita per la prima volta l’Adunata Nazionale Alpini accolti dal Presidente Nazionale, il bolognese Angelo Manaresi. Presenzia in rappresentanza del Regime il Segretario del P N.F. Achille Starace. La sfilata della domenica, con ammassamento in Piazza Vittorio Emanuele, si snoda per le principali vie e termina in Piazza VIII agosto. La Sezione Bolognese Romagnola apre lo sfilamento accompagnata dalla banda del gruppo di San Giovanni in Persiceto. Sulle gradinate della Basilica di San Petronio il cardinale Giovanni Battista Nasalli Rocca dopo aver celebrato la Messa al campo impartisce la benedizione. Nel pomeriggio allo stadio si svolge la partita di calcio Bologna- Roma per il Campionato di Divisione Nazionale ed al termine, grande spettacolo con tutte le fanfare alpine. Nella giornata del lunedì sono programmate speciali tradotte per visitare Ravenna, Rimini e la Repubblica di S. Marino. Qui sono ricevuti da S.E. Giuliano Gozi, già Reggente della Repubblica ed ora Segretario di Stato, ufficiale degli alpini in guerra e socio della Sezione Bolognese Romagnola che ha come Presidente l’Avv. Gino De Vecchi.
Per ulteriori notizie su Giuliano Gozi andare al link - e fra i soci anche un capo di stato estero

 

LA MEDAGLIA RICORDO DELL’ADUNATA

LE CARTOLINE


LA TESSERA ADUNATA                                   ed il LIBRETTO GUIDA

LE IMMAGINI FOTOGRAFICHE

La testa della sfilata aperta dalle Autorità

La Piazza Maggiore di Bologna


La banda di S. Giovanni in Persiceto apre la sfilata

Alpini ferraresi all’Adunata di Bologna

note:
Il disegno sulla TESSERA ADUNATA era stato realizzato dal famoso pittore alpino Giuseppe Novello. Il disegno è divenuto nel tempo simbolo identificativo della Sezione ANA Bolognese Romagnola.
Il disegno sul LIBRETTO GUIDA era stato realizzato dal cartellonista Carlo Pandolfi del giornale di Bologna “Il Resto del Carlino”. Pandolfi, che firma le sue opere con lo pseudonimo di “Piquillo” morirà sotto i bombardamenti di Bologna del 23 settembre 1943. (curiosità segnalatami dall’amico Mario Gallotta del Gruppo Alpini di Ferrara che mi ha anche donato il prezioso documento)
La fotografia della banda di S. Giovanni in Persiceto è tratta dal giornale “L’Alpino”.
La fotografia degli alpini ferraresi mi è stata concessa dall’amico Mario Gallotta del Gruppo Alpini di Ferrara.