spazio aperto ad argomenti proposti da voi

Precisazioni sul Gruppo Artiglieria da Montagna"Sondrio" e ricordi di naja
di Battista Averone*



Carissimo Martelli,
sono capitato per caso nel tuo sito, che ho trovato molto interessante, ed ho deciso di darti una mano a rispondere ai quesiti di alcuni miei commilitoni del Gruppo Sondrio. Permetti che mi presenti; mi chiamo Battista Averone ed abito a Saronno in provincia di Varese, nel periodo novembre 1971 - dicembre 1972, ho prestato servizio di leva presso la 51 Btr. del Gruppo Sondrio, inizialmente con incarico 61B Puntatore, ma poi vista la penuria di personale diplomato, sono stato trasferito in Fureria. Ho avuto modo quindi di vivere appieno la mia naja, ed ancora oggi a distanza di 37 anni sono fiero di essere un Artigliere da Montagna, ed in particolare di aver fatto parte della mitica 51 Btr. " La Diversa " perchè si sapeva adattare a tutti i ruoli che le venivano richiesti. Il mio primo Comandante di Batteria è stato il S.Ten. Giovanni PIVA che ti ha scritto il 18 Marzo 2008 ed è l'autore di quella " filastrocca " che potrebbe causare un bel po' di CPS od un soggiorno al "Bristol".
Il secondo Comandante per un brevissimo periodo è stato il Capitano Michele CORSARO, poi divenuto Maggiore durante la Scuola Tiri in Valdurna nel 1972, e successivamente sino al congedo di dicembre 1972 ho avuto come Comandante di Batteria il Capitano Secondo D'ELIA. Con tutti e tre i miei Comandanti mantengo tuttora ottimi e familiari rapporti. Nel mio piccolo, oltre ad essere il Segretario del Gruppo Alpini di Saronno, mi occupo sin dal 1991 di recuperare gli indirizzi di tutte le mie " sorelle di naja " così si diceva dei commilitoni al Gruppo Sondrio. Ad oggi ne ho rintracciati quasi trecento, più una cinquantina tra Ufficiali Superiori, Ufficiali e Sottufficiali. Un lavoro a volte gravoso, ma molto interessante e gratificante, una generosa gratificazione al mio impegno l'ho avuta a Settembre del 2007, quando, con l'aiuto di altri due ex Furieri della 51 Btr. abbiamo realizzato il Raduno per il 35° dal Congedo, portando all'interno della Caserma " De Caroli " 155 Artiglieri e
relativi famigliari, ancora oggi qualcuno mi scrive ringraziandomi per avergli dato l'opportunità di rivedere dopo tanti anni i vecchi amici di tante " bufere ". Ho letto nel tuo sito due quesiti, che intenderei risolvere:
4 Giugno 2007, Serg. Ivo SCARRONE: Il Gruppo Sondrio ha due motti, uno il più vecchio ed originale è " Sota la boca de foch ol nì de l'aquila " il secondo di tempi più recenti (1991), che ho avuto modo di fotografare perchè dipinto sul tetto del Magazzino Casermaggio è " Più in alto dell'Aquila " questo secondo motto non era in uso negli anni settanta.
13 Agosto 2007, Art. ELLI Daniele : I motti delle Batterie sono i seguenti : 51 Btr. "LA DIVERSA" 52 Btr. "LA DURA" 53 Btr. "LA GENEROSA"
A giustificazione del motto della 51 Btr. l'art. ELLI ha visto giusto, infatti sulla parete nord del Magazzino Pezzi della 51 Btr. è raffigurato il Fregio del 5° Artiglieria con in alto il motto " La Diversa" ed in basso il detto Dantesco " Lasciate ogni speranza o voi che entrate" (allego fotografia del 1991). Da allora (1991) sono stato all'interno della "De Caroli" altre due volte, ma non mi è stato possibile verificare se questo fregio esiste ancora o se sia stato cancellato da qualche imbianchino maldestro. In aggiunta a queste informazioni, ti faccio dono di una " chicca " particolare, ovvero la sequenza di montaggio del mio Obice da 105/14 nella conformazione A GINOCCHIELLO BASSO ovvero controcarro. Il sottoscritto è purtroppo sempre fotografato di spalle, sono riconoscibile perchè il più alto e grosso rispetto gli altri.
Infine ti allego il Programma del 1° Raduno del Gruppo Sondrio, di modo che se qualche mia vecchia sorella di naja dovesse chiederti informazioni, sai cosa rispondere in merito.
Nel rinnovarti i miei complimenti per il tuo Sito e per il lavoro disinteressato ma molto importante che da tempo stai portando avanti, ti invio il mio più caloroso saluto.
Art. Mon. Battista Averone
( Mefisto )
N.B. Mefisto era ed è rimasto il mio soprannome presso il Gruppo Sondrio.

In aggiunta a queste informazioni, ti faccio dono di una " chicca " particolare, ovvero la sequenza di montaggio del mio Obice da 105/14 nella conformazione a GINOCCHIELLO BASSO ovvero controcarro. Il sottoscritto è purtroppo sempre fotografato di spalle, sono riconoscibile perchè il più alto e grosso rispetto gli altri.

 


* Battista Averone, un nuovo carissimo amico di Saronno (Varese), che ringrazio per lacollaborazione che sono ben lieto di ospitare.