i gruppi alpini bolognesi romagnoli

i giornali di gruppo della sezione A.N.A. Bolognese Romagnola
di Giuseppe Martelli

 

In passato alcuni Gruppi della Sezione Bolognese Romagnola hanno realizzato dei giornali o meglio dei notiziari ai soci.

 



Segnalata ed inviata in copia dal dott. Mario Gallotta di Ferrara, questa pubblicazione dal titolo SU PEI MONTI è uscita nel 1958 in soli due numeri (gennaio e luglio) e diretta dal prof. Enrico Docci, che firmerà poi come Direttore Responsabile nel giugno 1963, la pubblicazione del giornale sezionale Canta...che ti Passa. L'iniziativa è della Sottosezione Romagnola, (oggi Gruppo di Faenza), che firma come Redazione ed Editore. Il secondo numero invece vede la Redazione spostata presso l'indirizzo della Sezione che firma anche come Editore. E' molto probabilmente un primo tentativo di realizzare il giornale sezionale, o almeno ua rivista di cultura alpina, come indica il sottotitolo, ma come precisa il Presidente Gustavo Zanelli nella sua relazione morale, "la Sezione non può ancora permettersi un proprio notiziario". Nei due numeri si trovano articoli di noti scrittori quali, Aldo Spallicci, Piero Bargellini, Piero Zama e dell'illustre socio Gen. Emilio Battisti.

 

 

 

 

... .......testata non rintracciata

Il Gruppo alpini di Riolo Terme, ricostituito nel 1963, realizza l’anno successivo per volontà del Capogruppo Francesco Lullini, un ciclostilato con tanto di titolo I MUL E….I ALPEN (i muli e gli alpini) dove trovano spazio prevalentemente indicazioni sulle attività e manifestazioni associative, completate da qualche articolo dedicato alla storia delle Truppe Alpine. Purtroppo questo “giornale” scompare dopo quattro anni di vita nel 1968 e non sarà più riproposto.


Anche il Gruppo alpini di Forlì realizza all’indomani della ricostituzione nel 1974, per iniziativa del socio prof. Luigi Gabriele Celli, un proprio “giornale-notiziario” dal titolo I ALPEN ED FURLE’ (gli alpini di Forlì). Ben impostato graficamente, viene stampato in tipografia e non ciclostilato, ed anche nei contenuti dedicati prevalentemente sulla storia delle Truppe Alpine, vi trovano ovviamente spazio gli appuntamenti di Gruppo. Dopo qualche anno di vita, con la prematura scomparsa del Direttore Celli, la bella iniziativa si conclude e non sarà più riproposta.


L’unico giornale di Gruppo ancora oggi regolarmente pubblicato è L’ALPINO IMOLESE.
Realizzato dal Gruppo alpini di Imola, nasce nel 1983 regolarmente registrato come Giornale presso il Tribunale di Bologna ed ha come Direttore Responsabile Giovanni Vinci. Sempre migliorato nel corso degli anni, sia graficamente che nei contenuti, con articoli sempre interessanti ad indirizzo storico-culturale, raccolta di testimonianze e ricordi di naja, ha oggi una tiratura di 2.000 copie e vanta numerosi “abbonati” ai quali viene inviato gratuitamente, che spaziano su tutto il territorio nazionale. Da qualche anno ha assunto la bella iniziativa di realizzare un numero speciale trasformandosi, una volta aperto, in un poster-calendario, il CALENDALPINO, proponendo argomenti tematici storici legati agli alpini.