albo d’oro degli alpini bolognesi romagnoli

Le medaglie di bronzo al valore militare nella guerra 1915 - 1918
di Giuseppe Martelli
Le medaglie di bronzo sono riferite solo a quelle ottenute in servizio nei Reparti Alpini e sono state verificate anche con ricerca sulla “Gazzetta Ufficiale” del Regno d’Italia.
Diversi si fregiano oltre alla medaglia di bronzo anche di medaglia d’argento o croce di guerra.

pubblicato il 1° marzo 2003
nuovi inseriti (in rosso) il 1° febbraio 2022

Accorsi Demetrio

Bondeno (Ferrara)
Sergente
2° Rgt. Art. Montagna
Gr. "Udine"
Vertoce
20 agosto 1917
(reduce decorato vivente)

Aldrovandi Enrico

Budrio (Bologna)
Caporale Maggiore
2° Rgt. Art. Montagna
Col dell'Orso
15 giugno 1918
(reduce decorato vivente)
SOCIO FONDATORE 1924 della Sezione ANAM, Ass. Naz. Art. da Montagna di Bologna

Argan Carlo

Rimini (Forlì)
Sottotenente s.p.e.
3° Rgt. Art. Montagna
Monte Sisemol
10-13 novembre 1917
(reduce decorato vivente)

Bacchi Alessandro

Bologna
Tenente cpl.
1° Rgt. Art. Montagna
Corgazzo, 20-26 giugno 1918
Cortellazzo, 2-6 luglio 1918
(reduce decorato vivente)

Balbo Italo

Quartesana (Ferrara)
Tenente cpl.
7° Rgt. Alpini
Btg. “Pieve di Cadore”
Monte Valderoa
27-31 ottobre 1918

(reduce decorato vivente)
(vedi nota fondo pagina)

Baratelli Cleto

Forlì
Tenente cpl.
5° Rgt. Alpini
Col Caprile
20 dicembre 1917
(reduce decorato vivente)

Bazzocchi Arrigo

Forlì
Sottotenente
8° Rgt. Alpini
sezione mitragliatrici
Case Diruta
15 settembre 1918
(reduce decorato vivente)

Bertacchini Mario

Civitella di Romagna (Forlì) -
Sottotenente cpl.
4° Rgt. Alpini
Btg. "Aosta"
Mrzly-Monte Nero-Vodil
1 dicembre 1915
“alla memoria”

Berti Ceroni Antonio

Bologna
Sottotenente cpl.
6° Rgt. Alpini
Btg. “Bassano”
Monte Cukla
10 giugno 1916

(reduce decorato vivente)
SOCIO FONDATORE 1922
(vedi nota fondo pagina)

Bertozzi Alessandro

Longiano (Forlì)
Sergente
2° Rgt. Art. Montagna
S. Maria-S. Lucia Tolmino-Bainsizza
16-26-29 agosto 1917
(reduce decorato vivente)

Biavati Mario

Argenta (Ferrara)
Sergente
3° Rgt. Art. Montagna
Vallarsa
19 maggio 1916
M.llo Aiutante di Battaglia cpl.
Flondar - Monte Cucco
4 giugno 1917
(2 medaglie)
(reduce decorato vivente)
SOCIO 1935

Bombardi Alessandro

Forli
Capitano s.p.e.
9° Gruppo Alpino
Altipiano di Asiago
giugno-luglio 1916
Maggiore s.p.e.
6° Rgt. Alpini
C.te Btg. "Bassano"
Monte Ortigara
19-20 giugno 1917

(2 medaglie)
(reduce decorato vivente)

Bordoli Gian Leone

Bologna
Tenente cpl.
2° Rgt. Alpini
Btg. "Val Maira"
Monte Grappa
29 dicembre 1917
“alla memoria”

Branchini Adolfo

Bologna
Tenente medico cpl.
5° Rgt. Alpini
Col del Cuc-Grappa
26-27 ottobre 1918
(reduce decorato vivente)

Bresadola Luigi

Lugo di Romagna (Ravenna)
Tenente cpl.
3° Rgt. Art. Montagna
Fortino di Nad Bregom (Carso)
23-28 maggio 1917

(reduce decorato vivente)
SOCIO 1935

Caneti Luigi

Granarolo dell'Emilia (Bologna)
Caporale
2° Rgt. Art. Montagna
Kolovrat
3 luglio 1915
(reduce decorato vivente)

Cantagalli Marco

Faenza (Ravenna)
Aspirante Ufficiale medico cpl.
5° Rgt. Alpini
Monte Stablel (Adamello)
19 luglio 1918
(reduce decorato vivente)

Cantelli Agostino

S. Pietro in Casale (Bologna)
Caporale Maggiore
2° Rgt. Art. Montagna
Torrente Vertoibizza
17-19 agosto 1917
(reduce decorato vivente)

Capponi Marino

Bologna
Caporale Maggiore
2° Rgt. Art. Montagna
Monte Santo
25 agosto 1917
(reduce decorato vivente)

Carletti Guintiglio

Vigarano Mainarda (Ferrara)
Caporale
2° Rgt. Art. da Montagna
161ª Batteria
Monte Pertica
15 giugno 1918
(reduce decorato vivente)

Carloni Renato

Bologna
Aspirante Ufficiale cpl.
8° Rgt. Alpini
Btg. "Tolmezzo"
Col della Beretta
14 dicembre 1917
“alla memoria”

Casacci Lelio

Mercato Saraceno (Forlì)
Sottotenente cpl.
2° Rgt. Alpini
Btg. "Cuneo"
15-31 ottobre 1918
Monte Scorluzzo (Stelvio)
(reduce decorato vivente)
SOCIO 1926

Cavallari Giulio

Portomaggiore (Ferrara)
Tenente cpl.
7° Rgt. Alpini
Btg. "Val Piave"
Montepiana
7 giugno 1915
(reduce decorato vivente)

Cenni Tullo

Imola (Bologna)
Tenente Medico cpl.
6° Rgt. Alpini
5ª ambulanza chirurgica
Carso-Begliano
25-27 ottobre 1917

(reduce decorato vivente)
SOCIO 1923

Chierici Policarpo

Sant’Agata Bolognese (Bologna) -
Sergente Maggiore s.p.e.
3° Rgt. Alpini
Btg. “Pinerolo”
Mrzly-Monte Nero-Vodil
12 giugno 1915

(reduce decorato vivente)

Clò Luigi

Castelfranco Emilia (Bologna) (1)
alpino
201ª Comp. mitragliatrici Fiat
Veliki Krib - Gorizia
31 agosto 1917
(reduce decorato vivente)

Cobianchi Antonio

Argenta (Ferrara)
Capitano s.p.e.
6° Rgt. Alpini
Btg. "Monte Baldo"
C.te 92ª compagnia
Piandin Cercen (Val Lagarina)
15-16 maggio 1916
(reduce decorato vivente)

Colafranceschi Fernando

Bologna
alpino
8° Rgt. Alpini
Monfalcone
29-30 giugno 1916
(reduce decorato vivente)

Conedera Luigi

Bologna
Tenente cpl.
7° Rgt. Alpini
Monte Na-Ramnick
19-20 agosto 1917
(reduce decorato vivente)

Costa Silvio

Brisighella (Ravenna)
artigliere
2° Rgt. Art. Montagna
Oppacchiasella
13 agosto 1916
“alla memoria”

Costa Vincenzo

Forli
Tenente cpl.
1° Rgt. Alpini
Monte Cukla
10 maggio 1916
Monte Ortigara
19 giugno 1917
(2 medaglie)
(reduce decorato vivente)

Costanzelli Giovanni

Bondeno (Ferrara)
alpino
417ª Comp. Mitraglieri
Nervesa-Piave
19 giugno 1918
(reduce decorato vivente)

Curti Stefanino

Imola (Bologna)
Tenente s.p.e.
1° Rgt. Alpini
Btg. “Val d’Arroscia”
Cucco di Pozzo
7-8 luglio 1916

caduto poi il 10 novembre 1917, decorato di medaglia d'Oro "alla memoria"
(vedi nota fondo fagina)

Degli Angeli Eligio

Cesena (Forlì)
Tenente cpl.
2° Rgt. Art. da Montagna
Monte Pertica-Grappa
24-26 ottobre 1918
(reduce decorato vivente)

Felicori Leonida

Budrio (Bologna)
artigliere
3° Rgt. Art. Montagna
Trichiana
27 ottobre-1° novembre 1918
(reduce decorato vivente)

Foschini Federico

Savignano di Romagna (Forlì)
Aspirante Ufficiale cpl.
1° Rgt. Art. Montagna
Casa Diruta di San Marco
13 maggio 1917

Caduto poi il 14 agosto 1918, decorato di medaglia d'argento "alla memoria"


Fossi Francesco

Pianoro (Bologna)
Sottotenente cpl.
18° Gruppo Art. Montagna
76ª Batteria
Piton Brulè
9-12 maggio 1917
(Macedonia-Serbia)
(reduce decorato vivente)

Gabrielli Augusto

Pian del Voglio (Bologna)
Caporale
2° Rgt. Alpini
Fondo di Val Calcino (M.te Grappa)
11-13 dicembre 1917
(reduce decorato vivente)

Gagliani Domenico

Casola Valsenio (Ravenna)
Alpino
2° Rgt. Alpini
Btg. "Valtellina"
Marocche Orientali
13 agosto 1918
(reduce decorato vivente)

 

 

Garagnani Frontino

Argelato (Bologna)
Caporale Mggiore
2° Rgt., Art. Montagna
Gruppo "Udine"
Col. dell'Orso
15 giugno 1918
(reduce decorato vivente)

Ghedini Aldo Pietro

Bologna
Sottotenente medico cpl.
7° Rgt. Alpini
Btg. "Monte Pelmo"
Doblar (Bainsizza)
19-26 agosto 1917
(reduce decorato vivente)

Gherardi Giovanni

Castel San Pietro (Bologna)
Tenente medico cpl.
28° Gruppo Art. Montagna
22ª Batteria
Cer (Macedonia-Serbia)
28-29 settembre 1918
(reduce decorato vivente)

Goldoni Luigi

Bologna
Tenente cpl.
29° Reparto Assalto Alpini
Serravalle-Trento
2-3 novembre 1918
(reduce decorato vivente)

Golinelli Carlo

Imola (Bologna) -
Sergente Maggiore
2° Rgt. Art. Montagna
Monte VolkovniaK-19 agosto 1917
Cima Cadis-13 giugno 1918

(reduce decorato vivente)
(2 medaglie) 

Grandi Dino

Mordano (Bologna)
Tenente cpl.
6° Rgt. Alpini
Btg. “Verona”
Val Natisone-Val Iudrio
24-27 ottobre 1917

(reduce decorato vivente)
SOCIO 1923

Granelli Amilcare

Forlì
Tenente cpl.
6° Rgt. Alpini
Monte Ortigara
21-24 luglio 1916
(reduce decorato vivente)

Graziani Giacomo

Faenza (Ravenna)
Sottotenente cpl.
2° Rgt. Art. Montagna
Col Colesei -Stetta di Fadalto
31 ottobre 1918
(reduce decorato vivente)

Greppi Enrico

Bologna
Tenente cpl.
5° Rgt. Alpini
Btg. "Vestone"
Col d'Echele
28 gennaio 1918
(reduce decorato vivente)

Guidotti Carlo

Bagni della Porretta (Bologna)
Caporale
3° Rgt. Alpini
Monte Vodice
19 maggio 1917
(reduce decorato vivente)

Jacchia Mario

Bologna
Tenente cpl.
6° Rgt. Alpini
Btg. “M.te Berico”
Altipiano di Bainsizza
29-30 agosto 1917

(reduce decorato vivente)
SOCIO FONDATORE 1922
Caduto poi come partigiano nell'agosto 1944, decorato di medaglia d'Oro
"alla memoria"

Lanzoni Domenico

Riolo Bagni (Riolo Terme - Ravenna)
Sottotenente cpl.
2° Rgt. Art. Montagna
132ª batteria bombarde
Nova Vas
23 maggio 1917
Tenente
Casa Ballerin
15-23 giugno 1918
(2 medaglie) 
(reduce decorato vivente)

Lelli Ermanno

Cento (Ferrara)
Sottotenente cpl.
2° Rgt. Art. Montagna
batteria someggiata
Monte Zebio
6 luglio 1916
(reduce decorato vivente)

Lombardini Mario

Santarcangelo di Romagna (Forlì)
Sottotenente cpl.
6° Rgt. Alpini
Btg. "Bassano"
Monte Cukla
12 maggio 1916
Monte Fossetta
16 giugno 1916

(2 medaglie)
 
(reduce decorato vivente)

Lorenzi Luigi

Bologna
alpino
29° Reparto d'Assalto Alpino
Dosso Alto
3 agosto 1918
(reduce decorato vivente)

 

Magnanini Antonio

Bagnacavallo (Ravenna)
Caporale
2° Rgt. Art. Montagna
52ª batteria someggiata
M.te Montefera, Grappa
17 novembre 1917
(reduce decorato vivente)

Malaguti Gino

Bologna
Capitano s.p.e.
1° Rgt. Alpini
Torrione di Monte Fior
22 novembre 1917
(reduce decorato vivente)

Mambelli Domenico

Forlì
S
ottotenente cpl.
6° Rgt. Alpini
Btg. "Vicenza"
Cima Trappola e Monte Corno
23 giugno-3 luglio 1916
Alpe Cosmagnon
10 settembre 1916
caduto poi il 5 dicembre 1917

(2 medaglie)

Manaresi Angelo

Bologna
Tenente cpl.
7° Rgt. Alpini
Btg. “Feltre”
Cima Cauriol
28 agosto 1916
Capitano cpl.
Monte Grappa
novembre-dicembre 1917

(2 medaglie)
(reduce decorato vivente)
SOCIO 1923 
(vedi nota fondo pagina)

Masi Giulio

Imola (Bologna)
artigliere
26° Gr. Art. Montagna
85ª Batteria
Montello
20 giugno 1918
“alla memoria”


Matteucci Cesare

Bologna
Tenente cpl.
18° Gruppo Art. Montagna
C.te interinale 76ª Batteria
Tser (Macedonia-Serbia)
30 settembre 1918
(reduce decorato vivente)

Mengoli Marino

Argelato (Bologna)
Caporale
2° Rgt. Art. Montagna
Vallore Devetaki
16 settembre 1916
(reduce decorato vivente)

Mergari Arnolfo

Faenza (Ravenna)
Sottotenente cpl.
3° Rgt. Alpini
Vallone Montozzo-Ponte di Legno
13-14 agosto 1918
(reduce decorato vivente)

Molinari Giuseppe

Portomaggiore (Ferrara)
Sottotenente s.p.e.
3° Rgt. Art. Montagna
Valle Fonda
8 ottobre 1915
Tenente s.p.e.
Vallarsa
maggio 1916

(2 medaglie)
 
(reduce decorato vivente)
Caduto poi nel gennaio 1943 sul fronte russo, decorato di medaglia di bronzo "alla memoria".
(vedi nota fondo pagina)

Morosini Luigi

Bologna
Capitano s.p.e.
1° Rgt. Art. Montagna
Monticelli-Tezze di Val Sugana
11 novembre 1917
(reduce decorato vivente)

Morozzi Pietro

Casola Valsenio (Ravenna)
Sottotenente cpl.
8° Rgt. Alpini
Monte Chiesa
22-24 luglio 1916
Monte Busa Alta
5-6 ottobre 1916
(reduce decorato vivente)
(2 medaglie)

Nascetti Vincenzo

Loiano (Bologna)
artigliere
2° Rgt. Art. Montagna
Col dell'Orso (Monte Grappa)
24-26 ottobre 1918
(reduce decorato vivente)

Nava Attilio

Bologna
Sottotenente medico cpl.
6° Rgt. Alpini
Monte Maronia
16 maggio 1916

Testata Rivo Romini
12 giugno 1916
(2 medaglie)
(reduce decorato vivente)

 

Negrini Luigi

Castel Guelfo (Bologna)
Sergente
3° Rgt. Art. Montagna
Monte Corada
27 ottobre 1917
(reduce decorato vivente)

Nerini Giuseppe

Castiglione dei Pepoli (Bologna)
Sergente
2° Rgt. Art. Montagna
Gruppo "Udine"
San Pietro di Gorizia
10-12 ottobre 1916
(reduce decorato vivente)

Omati Pietro

Bologna
Tenente cpl.
3° Rgt. Art. Montagna
Porte del Taglio- Chiesa Nuova (Piave)
2 luglio 1918
(reduce decorato vivente)

Onofri Pasquale

Cesena (Forlì)
alpino
4° Rgt. Alpini
Val di Ledro
21 agosto 1917
“alla memoria”

Pampanini Carlo

Poggio Renatico (Ferrara)
Tenente medico cpl.
2° Rgt. Art. Montagna
Monte Vodice
18-31 maggio 1917
(reduce decorato vivente)

Parmegiani Gaetano

Castenaso (Bologna)
Caporale Maggiore
2° Rgt. Art. Montagna
Val Popena bassa
19 settembre 1915
(reduce decorato vivente)

Patroni Alfredo

Bologna
Capitano s.p.e.
4° Rgt. Alpini
Btg. “Intra”
Crozon di Fargorida
29 aprile 1916
Monte Stablel-Adamello
13 agosto 1918
(2 medaglie)

(reduce decorato vivente)

Petrucci Erminio

Cesena (Forlì)
Sottotenente cpl.
1° Rgt. Art. Montagna
Busa Alta
9 febbraio 1917
(decorato vivente)
caduto poi il 25 dicembre 1917

Pezzoli Giuseppe

Minerbio (Bologna)
Aspirante ufficiale cpl.
6° Rgt. Alpini
Monte S. Francesco-Foza Vicenza
28 gennaio 1918

(reduce decorato vivente)
SOCIO 1923

Roccini Carlo

Portomaggiore (Ferrara)
artigliere
2° Rgt. Art. Montagna
Col dell'Orso
15 giugno 1918
(reduce decorato vivente)

Rossi Otello

Bologna
Caporale Maggiore
2° Rgt. Art. Montagna
Malga Val dei Pez (Monte Grappa)
18-19 settembre 1918
(reduce decorato vivente)
SOCIO FONDATORE 1924 della Sezione ANAM, Ass. Naz. Art. da Montagna di Bologna

Salmi Ildebrando

Francolino (Ferrara)
artigliere
2° Rgt. Art. Montagna
Monte Medata
17 dicembre 1917
(reduce decorato vivente)

Santini Giovanni

Cesena (Forlì)
Tenente Cappellano cpl.
7° Rgt. Alpini
Btg. “Val Cismon”
Monte Tomatico
14 novembre 1917
Monte Grappa
24-31 ottobre 1918
(2 medaglie)

(reduce decorato vivente)
SOCIO 1923

Sanguati Otello

Argelato (Bologna)
artigliere
3° Rgt. Art. Montagna
29 settembre 1917
Madoni
(reduce decorato vivente)

Sapignoli Mario

Sant'Arcangelo di Romagna (Forlì)
artigliere
1° Rgt. Art. da Montagna
Albiolo
25 maggio 1918
(reduce decorato vivente)

Sartoni Primo

Medicina (Bologna)
artigliere
3° Rgt. Art. da Montagna
Lebac (Macedonia Sebia)
26 giugno 1918
(reduce decorato vivente)


Scagliarini Vittorio

S. Giovanni in Persiceto (Bologna)
artigliere
2° Rgt. Art. Montagna
Gruppo "Udine"
Torrente Vertoibizza, Gorizia
15-17 agosto 1917
(decorato vivente)
caduto poi il 13 giugno 1918, decorato di medaglia d'argento
"alla memoria"

Silvestri Mario

Bologna
Aspirante Ufficiale cpl.
3° Rgt. Art. Montagna
Monte di Mezzo
2 giugno 1916
“alla memoria”

Sintoni Enea

Ravenna
artigliere
1° Rgt. Art. Montagna
Altopiano di Asiago
28 gennaio 1918
“alla memoria”

Sterchele Gino

Bologna
Aspirante Ufficiale medico cpl.
3° Rgt. Alpini
Monte Ortigara
19 giugno 1917
(reduce decorato vivente)

Strazziari Mario (0)

Bologna
Tenente cpl.
6° Rgt. Alpini
Btg. "Monte Berico"
Monte Cukli
24 agosto 1917
“alla memoria”

(vedi nota fondo pagina)

Turri Pasquale

Bologna
Sottotenente cpl.
8° Rgt. Alpini
Pal Grande
30 maggio 1915

(reduce decorato vivente)


Ugolini Luigi

Bertinoro (Forlì)
Sottotenente cpl.
4° Rgt. Alpini
Btg. “Monterosa”
Le Fontanelle di Tezze (Primolano)
12-13 novembre 1917

(reduce decorato vivente)
(vedi nota fondo pagina)

Valenza Achille

Budrio (Bologna)
Sottotenente cpl.
4° Rgt. Alpini
Groviglio (Monte Pasubio)
10 ottobre 1916
(reduce decorato vivente)

Vannucci Dino

Vergato (Bologna)-
Aspirante Ufficiale cpl.
3° Rgt. Alpini
Alture del Vodil
21 ottobre 1915

(reduce decorato vivente)

Venezia Mario

Verghereto (a) (Forlì)
Sergente
5° Rgt. Alpini
Val Presenza
26 maggio 1918
(reduce decorato vivente)

Venturi Emilio

Alfonsine (Ravenna)
artigliere
2° Rgt. Art. Montagna
Kolovrat - Val Natisone
5 luglio 1915
(reduce decorato vivente)

Venturini Raffaele

Massa Lombarda (Ravenna)
Caporale
2° Rgt. Art. Montagna
Col dell'Orso
25-27 ottobre 1918
(reduce decorato vivente)

Viaggi Agusto

Granarolo dell'Emilia (Bologna)
Caporale
2° Rgt. Art. Montagna
Col. dell'Orso
15 giugno 1918
(reduce decorato vivente)

Villani Oreste

Bologna
Caporale Maggiore Alpini
326ª Comp. Mitraglieri
Monti Solaroli (Grappa)
26-27 ottobre 1918
(reduce decorato vivente)

Zanasi Vincenzo

Bologna
Sottotenente cpl.
4° Rgt. Alpini
Btg. "Monte Rosa"
Monte Cauriol
25 agosto 1916
“alla memoria”

Note : la sigla cpl. significa di complemento - la sigla s.p.e. significa in servizio permanente effettivo.
note:
Balbo Italo è stato successivamente insignito di medaglia d’Oro al valore militare “alla memoria” nel 1940 come Maresciallo dell’Aria.
Biavati Mario è stato fondatore nel 1936 e primo Capogruppo del Gruppo di Argenta (Ferrara).
La fotografia di Cenni Tullo è tratta dall'artistico quadro con i volti dei soci del Gruppo di Imola, realizzato fra il 1925 ed il 1926.
Curti Stefanino caduto poi il 10 novembre 1917 è stato insignito di medaglia d’Oro al valore militare. A lui è intitolato il Gruppo di Imola-Val Santerno.
(1) Castelfranco Emilia o d'Emilia, fino al 1929 è stato un comune della provincia di Bologna poi transitato in provincia di Modena.
Frigerio Carlo è stato consigliere di Sezione dal 1952 al 1955.
Manaresi Angelo è stato Presidente Nazionale dell'Ass. Naz. Alpini dal 1929 al 1943.
Molinari Giuseppe, come Col. capo di stato maggiore della Divisione Alpina Julia cadrà nel 1943 sul fronte russo.
Pezzoli Giuseppe è stato consigliere di Sezione dal 1926 al 1929. La fotografia è stata gentilmente concessa in esclusiva per il sito dal nipote Giuseppe Fusacchia.
Santini don Giovanni è stato Capogruppo del Gruppo di Cesena dal 1934 al 1943.
Scovero Giovanni è stato socio fondatore nel 1923 della Sezione Artiglieri da Montagna di Bologna. E’ stato consigliere di Sezione dal 1934 al 1938.
A Ugolini Luigi è intitolato il Gruppo di Bertinoro.
La segnalazione di Bucci, Gianese, Lombardini, Pampanini, Patroni, Turri, Vannucci, è pervenuta dal Mario Gallotta, gruppo alpini Ferrara.
La fotografia di Dino Vannucci è stata gentilmente concessa dalla figlia Marta dr.ssa Vannucci.
Le fotografie di Bordoli Gian Leone, Silvestri Mario e Zanasi Vincenzo sono tratte dal sito: certosa.cineca.it
La fotografia di Luigi Bresadola è tratta dal libro di Vittorio Tampieri "Penna Nera, roccia e cuore- quarant'anni di storia del gruppo alpini Lugo di Romagna", Società Editrice "il Ponte Vecchio" - Cesena 2007.
La fotografia di Strazziari, è pervenuta dal Mario Gallotta.
(0) A Strazziari Mario quale studente caduto in guerra, l'Università di Bologna in data 9 gennaio 1918, conferì la laurea honoris causa proclamandolo dottore in Ingegneria.
La nuova fotografia di Golinelli è pervenuta da Mario Gallotta.
Berti Ceroni Antonio è stato socio fondatore il 18 novembre 1922 della Sezione bolognese romagnmola. Dal giugno 2017 a lui è intitolato il Gruppo di Casola Valsenio (Ravenna) paese di origine della famiglia.
La fotografia di Berti Ceroni Antonio è stata gentilmente concessa dal nipote dott. Francesco Berti Ceroni per interessamento di Mario Gallotta.
La fotografia di Bombardi Alessandro è stata gentilmente concessa in esclusiva per il sito dai pronipoti Nicola e Matteo Prati.
La fotografia di Pezzoli Giuseppe è stata gentilmente concessa dal nipote Giuseppe Fusacchia che ne mantiene la proprietà ed è vietata la riproduzione senza autorizzazione scritta.
(a) Verghereto dal 1923 passa in provincia di Forlì.


Decorati di medaglia di bronzo nati “fuori territorio” bolognese romagnolo poi residenti o soci.

Ho ritenuto anche ricordare quei decorati, che pur non essendo nati nel nostro territorio, qui hanno risieduto.

Alzona Carlo

Torino
Resid. a Bologna
Sottotenente medico cpl.
5° Rgt. Alpini
Regione Adamello
30 aprile; 1-5 maggio 1916
(reduce decorato vivente)

Armani Armando

Senigallia (Ancona)
Resid. a Poggio Renatico (Ferrara)
Maggiore s.p.e.
7° Rgt. Alpini
Osservatore e Pilota di aeroplano
Bocche di Cattaro
4-5 ottobre 1917
(reduce decorato vivente)

Auguadri Adriano

Como
Resid. a Bologna
Sottotenente poi
Tenente cpl.
5° Rgt. Alpini
Btg. "Morbegno"
Corno di Cavento
15 giugno 1917
Monte Solarolo
19 luglio 1918
(reduce decorato vivente)
(2 medaglie)
Caduto poi il 4 aprile 1941 sul fronte greco, decorato di medaglia d'Oro
"alla memoria"

Baganzani Alessandro

S. Maria in Organo (Verona)
Resid. a Bologna
Tenente cpl.
6° Rgt. Alpini
Btg. "Verona"
57ª comp.
Monte Ortigara
10-11 giugno 1917
(reduce decorato vivente)

Battisti Emilio

Milano
Resid. a Bologna (1952-1971)
Capitano s.p.e.
5° Rgt. Alpini
Btg. “Val Chiese”
Grotta Dazi
8-9 aprile 1916

(reduce decorato vivente)
SOCIO 1952

Barzaghi Pietro

Saronno (Varese)
Resid. a Bologna
Sottotenente cpl.
3° Rgt. Alpini
Santa Maria
26 ottobre 1915
(reduce decorato vivente)
SOCIO FONDATORE 1922

Bernardini Gino

Reggio Emilia
Resid. a Bologna
Capitano s.p.e.
3° Rgt. Alpini
Grazigna-16 maggio 1917
Fagarè-16-17 novembre 1917
Cacavli-Ercavallo-
25 giugno 1918
(3 medaglie)
(reduce decorato vivente)
SOCIO 1960

Bianchedi Domenico

Pordenone (Udine)
Resid. a Faenza (Ravenna)
Caporale Maggiore
3° Rgt. Art. Montagna
Costone di Skalnica-Monte Santo
19 agosto 1917
(reduce decorato vivente)
un omonimo nato a Faenza, anche lui artigliere da montagna, risulta caduto il 13 giugno 1916.

Bognetti Mario

Caserta
Resid. a Bologna
Sottotenente medico cpl.
8° Rgt. Alpini
Galeria (Monte Vodil)
4 novembre 1915
(reduce decorato vivente)

SOCIO FONDATORE 1922

Bosio Giacomo (b)

Moncalieri (Torino)
Resid. a Ravenna
Caporale Maggiore
3° Rgt. Alpini Btg. "Susa"
Monte Vrsic
31 maggio 1915
(reduce decorato vivente)

Capovilla Antonio

Aviano (Pordenone)
Resid. a Bologna
alpino
8° Rgt. Alpini
Btg. "Tolmezzo"
Alta Valle del But
26-27 marzo 1916
(reduce decorato vivente)

Cardelli Piero

San Leo (Pesaro/Urbino)
Resid. a Rimini

Sottotenente cpl.
8° Rgt. Alpini
Btg. "Val Tagliamento"

Pal Piccolo-26 ottobre 1916
Tenente cpl.
4° Rgt. Alpini
Btg. "Val Toce"
Monte d'Adige-18 maggio 1917
(2 medaglie)
(reduce decorato vivente)

Casalis Amedeo

Torino
Resid. a Bologna
Sottotenente cpl.
17° Gr. Alpini
Col dell'Orso-Grappa
25-26 ottobre 1918

(reduce decorato vivente)
SOCIO 1930 

Casella Benedetto

Montescaglioso (Matera)
Resid. a Bologna
Sottotenente medico cpl.
1° Rgt. Alpini
Btg. "Val Ellero"
Cucco di Pozze
9 luglio 1916
(reduce decorato vivente)

Cardelli Pietro

San Leo (Pesaro)
Resid. a Forlì
Tenente
8° Rgt. Alpini
sezione mitragliatrici
Monte Vodice
18 maggio 1917
(reduce decorato vivente)

 

 

Cavalieri Gualtiero

Rovereto (Trento)
Resid. a Bologna
Capitano medico cpl.
6° Rgt. Alpini
Medio Adriatico
4 maggio 1917
"alla memoria"

Ciurlo Fausto

Genova
Resid. a Bologna
Sottotenente
3° Art. Montagna
Dolina Vannucci
12 ottobre 1916
(reduce decorato vivente)

Clerici Carlo

Parma
Resid. a Forli
Sottotenente cpl.
2° Rgt. Alpini
Monte Cukla
16 settembre 1916

(reduce decorato vivente)
SOCIO 1932

Comune Felice

Torino
Resid. a Bologna
Tenente cpl.
5° Rgt. Alpini
Btg. "Morbegno"
Laghi di Presena
9 giugno 1915
(reduce decorato vivente)

Fabbrini Vittorio

Padova
Resid. a Bologna
Sottotenente cpl.
6° Rgt. Alpini
Btg. “Val Brenta”
262ª compagnia
Monte Cauriol
3 settembre 1916

(reduce decorato vivente)
SOCIO FONDATORE 1922 

Finato Lotario

Cerea (Verona)
Resid. a Bologna
Tenente medico cpl.
6° Rgt. Alpini
Malga Zures
30 dicembre 1916

(reduce decorato vivente)

Ferrajoli Guido (0)

Macerata
Resid. per studio a Bologna
Sottotenente cpl.
4° Rgt. Alpini
Btg. "Val Toce"
Monte Mrzli Vrh
1 dicembre 1915
"alla memoria"
(vedi nota fondo pagina)

Frigerio Carlo

Albate (Como)
Resid. a Bologna
artigliere
3° Rgt. Art. Montagna
Carso
23 agosto 1917

(reduce decorato vivente)
SOCIO 1948 

Gasparini Bruto (0)

Urbino (Pesaro-Urbino)
Resid. per studio a Bologna
Tenente cpl.
2° Rgt. Art. Montagna
Monte Pecinka
1-6 novembre 1916
deceduto poi all'ospedale di Bologna il 18 maggio 1917
(vedi nota fondo pagina)

Gianese Gastone

Firenze
Resid. a Bologna
Tenente s.p.e.
6° Rgt. Alpini
Btg. "Val Maira"
257ª compagnia
Monte Roite
20 ottobre 1916

Caduto poi sulla Bainsizza il 29 ottobre 1917 e decorato di medaglia d'argento "alla memoria"

Giangrande Francesco

Castellana (Bari)
Resid. a Bologna
Tenente cpl.
29° Reparto d'assalto alpino
Dosso Zures, 3 agosto 1918
Serravalle (Trento), 2-3 novembre 1918
(reduce decorato vivente)
SOCIO FONDATORE 1922

   

Gori Giovanni (a)

Rep. San Marino
volontario Esercito Italiano
Caporale
7° Rgt. Alpini
Btg. "Feltre"
Cima Valderoa
14 dicembre 1917
(reduce decorato vivente)

Gori Italo (a)

Rep. San Marino
volontario Esercito Italiano
Caporale
7° Rgt. Alpini
Btg. "Feltre"
Cima Valderoa
14 dicembre 1917
(reduce decorato vivente)
SOCIO 1923 

Gozi Giuliano

Rep. San Marino
volontario Esercito Italiano
Sottotenente cpl.
3° Rgt. Alpini
M.te Falzarego
30 luglio 1916
(reduce decorato vivente)
SOCIO 1923

Longhini Gino

Quingentole (Mantova)
Resid. a Bologna
Tenente medico cpl.
7° Rgt. Alpini
Cima Cauriol
19 agosto 1917
(reduce decorato vivente)

Magaraggia Alessandro

Valdagno (Vicenza)
Resid. a Bologna
Sottotenente medico cpl.
6° Rgt. Alpini
Btg. "Vicenza"
Monte Maronia
18 agosto 1915
(reduce decorato vivente)

Mariani Mario (1)

Roma
Resid. a Solarolo (Ravenna)
alpino
5° Rgt. Alpini
Btg. "Tirano"
Monte Fior
7 giugno 1916
(reduce decorato vivente)

Martinelli Pietro (0)

Gragniano di Capannori (Lucca)
Resid. per studio a Bologna
Sottotenente cpl.
6° Rgt. Alpini
Btg. "Val Brenta"
262ª compagnia
Col della Berretta
23 novembre 1917
"alla memoria"
(vedi nota fondo pagina)

Massaris Giuseppe

Masserano (Biella)
Resid. a Bologna
Sottotenente medico cpl.
4° Rgt. Alpini
Btg. "Val Baltea"
Corno di Cavento (Adamello)
15 giugno 1917
(reduce decorato vivente)


Modena Ugo

Modena
Resid. a Bologna
Capitano s.p.e.
6° Rgt. Alpini
Btg. “Vicenza”
Monte Corno-Vallarsa
10 luglio 1918

(reduce decorato vivente)
SOCIO 1923

Monelli Paolo

Fiorano (Modena)
Resid. a Bologna
Sottotenente cpl.
7° Rgt. Alpini
Btg. “Val Cismon”
Marter-18 marzo 1916
Tenente cpl.
Monte Ortigara-25 giugno 1917
Capitano cpl.
Btg. “M.te Marmolada”
C.te 301ª compagnia
Monte Tondarecar-15 novembre 1917

Monte Castelgomberto-4-5 dicembre 1917
(4 medaglie)
(reduce decorato vivente)
SOCIO 1923

Montuschi Filippo

Ancona
Resid. a Bologna
Sottotenente cpl.
2° Rgt. Art. Montagna
S. Andrea di Nervesa
27 ottobre 1918
(reduce decorato vivente)

Mora Manlio

Parma
Resid. a Bologna
Capitano s.p.e.
5° Rgt. Alpini
Monte Pasubio
13 settembre 1916.
(reduce decorato vivente)

Negrini Luigi

Maccio (Como)
Resid. a Castel Guelfo (BO)
Sergente
3° Rgt. Art. Montagna
Monte Corada
27 ottobre 1917
(reduce decorato vivente)

Parisano Renato (0)

Napoli
Resid. a Rimini
Tenente cpl.
7° Rgt. Alpini
Btg. “Feltre”
64ª compagnia
Monte del Tas
20 novembre 1917

Cadu
to poi a Cima Valderoa il 13 dicembre 1917 e decorato di medaglia d'argento "alla memoria"

Pavoni Giuseppe (1)

Forni di Sopra (Udine)
Resid. a Bologna
Tenente cpl.
7° Rgt. Alpini
Btg. "M.te Antelao"
Masarè
9 luglio 1916
Costone roccioso di Mesniak
23 agosto 1917
(2 medaglie)
(reduce decorato vivente)

Peduzzi Pietro

Schignano (Como)
Resid. a Bologna
Aspirante ufficiale medico cpl.
5° Rgt. Alpini
Passo dei Segni
13 agosto 1918
(reduce decorato vivente)

Perotti Cesare

Udine
Resid. a Bologna
Sottotenente cpl.
7° Rgt. Alpini
Btg. "Feltre"
265ª compagnia
Monte Cima - Valsugana
26 maggio 1916
(reduce decorato vivente)

Pettinau Cimbro

Carloforte (Iglesias)
Resid. a Bologna
Capitano s.p.e.
1° Rgt. Alpini
Btg. "Pieve di Teco"
C.te 8ª compagnia
Monte Rombon
12 settembre 1915, deceduto poi il 28 settembre 1915
"alla memoria"

Pieri Piero

Saronno
Resid. a Bologna
Sottotenente cpl.
7° Rgt. Alpini
Btg. "Belluno"
77ª comp.
Castelletto-Tofana 1ª
11 luglio 1916
(reduce decorato vivente)

Pomi Luigi

Fabriano (Ancona)
Resid. a Bologna
Tenente cpl.
4° Rgt. Alpini
Val Cesilla
18 dicembre 1917
(reduce decorato vivente)
SOCIO 1923

Pugliese Giuseppe

Ivrea (Torino)
Resid. a Bologna
Tenente medico cpl.
3° Rgt. Alpini
Monte Nero
16 giugno 1915
(reduce decorato vivente)

Puliti Ugo

Modena
Resid. a Bologna
Tenente cpl.
6° Rgt. Alpini
Btg. "Monte Berico"
Monte Badenecche
4 dicembre 1917
(reduce decorato vivente)
SOCIO 1923

Rasia dal Polo Remo

Cornedo Vicentino, frazione di Valdagno (Vicenza)
Resid. a Bologna
Tenente medico cpl.
6° Rgt. Alpini
Monte Ieza
24 ottobre 1917
(reduce decorato vivente)

Reina Giuseppe

Milano
Resid. a Bologna
Tenente cpl.
6° Rgt. Alpini
Btg. “Monte Berico”
maggio 1916
Capitano cpl.
X° Gr. Alpini

Altipiano Bainsizza
29-30 agosto 1917

(2 medaglie)
(reduce decorato vivente)
SOCIO 1926 e Presidente di Sezione 1926-1927



Righi Renato

Modena
Resid. a Bologna
Capitano s.p.e.
6° Rgt. Alpini
Btg. "Vicenza"
Coston di Lora
10 settembre 1916
SOCIO 1950

Righini Cesare

Orbetello (Grosseto)
Resid. a Bologna
Aspirante Ufficiale cpl.
6° Rgt. Alpini
Btg. “Bassano”
Monte Cukla
10 maggio 1916
(reduce decorato vivente)
SOCIO FONDATORE 1922

Rosei Vincenzo

Amatrice (Rieti - oggi L'Aquila)
Resid. a Bologna
Capitano medico cpl.
C.te Reparto Someggiato di Sanità
Croce Sant’Antonio
15 agosto 1917
(reduce decorato vivente)

Sassi Carlo

S. Martino in Pensillis (Campobasso)
Resid. a Bologna (1930-34)
Capitano s.p.e.
1° Rtg. Alpini
Monte Cukla
23 agosto 1915
(reduce decorato vivente)

Scovero Giovanni

Genova
Resid. a Bologna -
Tenente cpl.
3° Rgt. Art. Montagna
Sabbici (Carso)
21 agosto1917

(reduce decorato vivente)
SOCIO FONDATORE 1924 della Sezione ANAM, Ass. Naz. Art. da Montagna di Bologna

Testi Franco

Potenza
Resid. a Bologna
Capitano s.p.e.
1° Raggrup. Alpini
Pederobba-Monte Cesen
27-30 ottobre 1918
(reduce decorato vivente)
SOCIO 1950

Tredici Goffredo

Pisa
Resid. a Cstel di Casio (Bologna)
Aspirante Ufficiale cpl.
7° Rgt. Alpini
Monte Fontanel
11-13 dicembre 1917
(reduce decorato vivente)

Turrini Patrizio

Verona
Resid. a Bologna
Sottotenente cpl.
6° Rgt. Alpini
Btg. “Vicenza”
Passo Buole-15-20 maggio 1916
Tenente cpl.
Crozon di Lora-10 settembre 1916
(2 medaglie)
(reduce decorato vivente)
SOCIO FONDATORE 1922

Vallini Carlo

Milano
Resid. a Bologna
Sottotenente cpl.
6° Rgt. Alpini
Btg. "Monte Berico"
Motassone-Vallarsa
28 giugno 1916
(reduce decorato vivente)

Zanella Francesco

Segusino (Treviso)
Resid. in Francia
alpino
7° Rgt. Alpini
Marter
18 marzo 1916
(reduce decorato vivente)
SOCIO 1923

Zanetti Giovanni

Padova
Resid. a Bologna
Tenente medico cpl.
8° Rgt. Alpini
Mettagskofel (Val Sugana)
maggio 1915-luglio 1916
(reduce decorato vivente)
SOCIO 1923

Note : la sigla cpl. significa di complemento - la sigla s.p.e. significa in servizio permanente effettivo.
note:
Auguadri Adriano, caduto poi nel 1941 sul fronte greco, è stato insignito della medaglia d'Oro "alla memoria"
La segnalazione di Capovilla, Sassi, Perotti, Puliti, è pervenuta da Mario Gallotta del gruppo alpini Ferrara.
Battisti Emilio è stato Presidente Onorario della Sezione dal 1952 al 1971.
Barzaghi Piero, Berti Ceroni Antonio, Bognetti Mario, Fabbrini Vittorio, Righini Cesare, Turrini Patrizio, sono stati soci fondatori il 18 novembre 1922 della Sezione bolognese romagnola.
Bernardini Gino è stato Presidente Onorario della Sezione dal 1972 al 1976.
La fotografia di Bianchedi Domenico è tratta dall'artistico quadro con i volti dei soci del Gruppo di Faenza, realizzato fra il 1938 ed il 1939 dove risulta fra i consiglieri.
(b) Bosio Giacomo dal 1929 al 1932 viene nominato Capogruppo del Gruppo di Ravenna. Nel biennio 1931-1932 viene anche nominato consigliere sezionale. Nel febbraio 1931 viene chiamato a far parte della Commissione Rifugi Contrin dell'Ass. Naz. Alpini, incarico che svolge fino al febbraio 1934. Nel biennio 1932-1933 viene nominato Comandante della Sottosezione di Ravenna. Nel secondo dopoguerra, ancora socio, viene eletto Capogruppo dal 1955 al 1958 ed ha raggiunto il grado di Maggiore.
Casalis Amedeo è stato consigliere di Sezione dal 1934 al 1938.
A Parisano Renato è intitolata una via a Rimini. La fotografia è pervenuta da Mario Gallotta.
Reina Giuseppe è stato Presidente di Sezione nel biennio 1926-27. E’ stato anche Presidente Nazionale dell'Ass. Naz. Alpini nel 1925.
(a) Gori Giovanni, nato e residente nella Repubblica di San Marino, mantiene comunque la cittadinanza italiana come il padre che vi si era trasferito per aver ottenuto la cattedra di insegnante al Ginnasio Governativo. Volontario nel Regio Esercito Italiano promosso Caporale, trasferito in seguito nel ruolo ufficiali, dopo il corso alla Scuola militare di Modena viene promosso Sottotenente ed è congedato nel 1919. Negli anni trenta si trasferisce a Milano, poi a Bergamo dove dal 1949 al 1969 viene eletto Presidente della Sezione di Bergamo.
(a) Gori Italo
, fratelli di Giovanni nato e residente nella Repubblica di San Marino, mantiene comunque la cittadinanza italiana come il padre che vi si era trasferito per aver ottenuto la cattedra di insegnante al Ginnasio Governativo. Volontario nel Regio Esercito Italiano promosso Caporale, trasferito in seguito nel ruolo ufficiali, dopo il corso alla Scuola militare di Modena viene promosso Sottotenente ed è congedato nel 1919. Nuovamente volontario anche nella guerra 1940-45 con il grado di Tenente, ha partecipato alla campagna di Russia. Trasferito a Rimini nel secondo dopoguerra, è stato Capogruppo del Gruppo di Rimini dal 1958 al 1987, anno in cui lascia la guida per motivi di salute.
Gozi Giuliano, cittadino della Repubblica di San Marino volontario nell’Esercito Italiano. Socio dal 1925, ha ricoperto importanti incarichi di governo della Repubblica di San Marino. Vedi sua biografia al link - fra i soci un Capo di Stato estero La bella fotografia in divisa di Giuliano Gozi è stata gentilmente concessa dalla nipote sig.ra Paola Barbara Gozi
che ne mantiene la proprietà e ne vieta la riproduzione senza autorizzazione scritta.
(1) La fotografia di Giuseppe Pavoni è stata gentilmente concessa da Dario Fontanive, tratta dal suo libro "figli delle rupi - il battaglione alpini Antelao nella grande guerra" con autorizzazione della proprietaria Anna Maria Bortolot.
La fotografia e le notizie biografiche di Piero Cardelli, sono pervenute per interessamento di Mario Gallotta, dall'Avv. Gaetano Rossi di Rimini, che ringraziamo.
Il Comune di San Leo dal 2009 è passato dalle Marche all'Emilia Romagna e divenuto Comune della Provincia di Rimini.
(0) a Gasparini Bruto quale studente caduto in guerra, l'Università di Bologna in data 9 gennaio 1918, conferì la laurea honoris causa proclamandolo dottore in Ingegneria.
(0) a Ferrajoli Guido quale studente caduto in guerra, l'Università di Bologna in data 9 gennaio 1919, conferì la laurea honoris causa proclamandolo dottore in Ingegneria.
(0) a Martinelli Pietro quale studente caduto in guerra, l'Università di Bologna in data 9 gennaio 1919, conferì la laurea honoris causa proclamandolo dottore in Medicina e Chirurgia.
(0) a Parisano Renato quale studente caduto in guerra, l'Università di Bologna in data 9 gennaio 1918, conferì la laurea honoris causa proclamandolo dottore in Medicina e Chirurgia.
Cesare Perotti è stato Presidente della Sezione di Pordenone nel periodo 1929-1935.
Franco Testi con il grado di Generale, ha comandato fra l'altro nel 1943, la Divisione alpina Julia.
(1) Mariani Mario era nato casualmente a Roma da genitori originari di Solarolo (RA), vedi biografia in questo sito : il Tenente Mariani Mario