la Sezione bolognese romagnola

I Presidenti di Sezione dal 1922 al 1943

di Giuseppe Martelli

pubblicato 1° dicembre 2003
pagina aggiornata il 1° febbraio 2022


La Sezione bolognese romagnola è stata costituita la sera di sabato 18 novembre 1922 dai 47 soci fondatori riuniti in assemblea presso la sede del Circolo Ufficiali di Bologna.

note : nel periodo 1928 – 1943 la denominazione di Presidente viene sostituita con Comandante.

Dal 1938 al 1943 la denominazione di Sezione viene sostituita con Battaglione.

Dal 1943 al 1945 non esiste documentazione, la Sezione bolognese romagnola è praticamente sciolta.
La sede nazionale dell'Ass. Naz. Alpini la riconosce come ricostituita al 31 dicembre 1945.

 

Romano Luigi SERACCHIOLI

1° presidente dal 1922 al 1926

nato a Monzuno, Bologna, il 14 novembre 1876 - deceduto a Roma nel 1961, Capitano 7° reggimento alpini nella guerra 1915-1918, una croce di guerra al valore militare 1917 e legion d’onore francese sul fronte di Bligny 1918, socio fondatore 1922
ulteriori notizie : i padri fondatori della sezione nel 1922

Giuseppe REINA

2° presidente dal 1926 al 1927

nato a Mediglia, Milano, il 3 maggio 1888 – deceduto a Milano il 6 luglio 1950, Capitano 6° reggimento alpini nella guerra 1915-1918, due medaglie d’argento e due di bronzo al valore militare. Presidente nazionale dell'Ass. Naz. Alpini nel 1925, consigliere nazionale dal 1930 al 1943 e dal 1947 al 1948, vice presidente nazionale dal 1948 al 1950
ulteriori notizie : Reina Giuseppe

Alessandro STAGNI

3° presidente dal 1927 al 1930

nato a Bologna il 29 settembre 1893 – deceduto a Bologna il 21 novembre 1954, Tenente 5° reggimento alpini nella guerra 1915-1918, socio fondatore 1922. Consigliere nazionale dell'Ass. Naz. Alpini dal 1929 al 1943 e Presidente della commissione Rifugi Contrin dell'Ass. Naz. Alpini dal 1929 al 1943
ulteriori notizie : i padri fondatori della sezione nel 1922

Gino DE VECCHI

4° presidente dal 1930 al 1934

nato a Lendinara, Rovigo, il 3 maggio 1891 – deceduto a Bologna il 1° marzo 1953, Tenente 8° reggimento alpini nella guerra 1915-1918, Ten. Col. in un reggimento alpini sul fronte greco 1940-1941. Assente per lavoro all'assemblea costitutiva, viene comunque eletto consigliere nel primo consiglio direttivo del 1922. Consigliere della commissione Rifugi Contrin dell'Ass. Naz. Alpini dal 1930 al 1943
ulteriori notizie : i soci individuali del 1924

Alessandro STAGNI

5° presidente dal 1934 al 1938

nato a Bologna il 29 settembre 1893 – deceduto a Bologna il 21 novembre 1954, Tenente 5° reggimento alpini nella guerra 1915-1918, socio fondatore 1922. Consigliere nazionale dell'Ass. Naz. Alpini dal 1929 al 1943 e Presidente della commissione Rifugi Contrin dell'Ass. Naz. Alpini dal 1929 al 1943
ulteriori notizie : i padri fondatori della sezione nel 1922

Federico Alberto VERONESI

6° presidente dal 1938 al 1940

nato a Firenze il 29 luglio 1890 – deceduto a Bologna dopo il 1952, Sottotenente medico 8° reggimento alpini nella guerra 1915-1918, socio fondatore 1922. Consigliere della commissione Rifugi Contrin delll'Ass. Naz. Alpini dal 1930 al 1934
ulteriori notizie : i padri fondatori della sezione nel 1922

Roberto JULI

7° presidente (reggente) dal 1940 al 1941

nato a Bologna il 29 aprile 1896 – deceduto a Bologna il 20 ottobre 1958, Sottotenente 2° reggimento artiglieria da montagna nella guerra 1915-1918, una croce di guerra al valor militare nel 1918 in Albania

Federico Alberto VERONESI

8° presidente dal 1941 al 1943

nato a Firenze il 29 luglio 1890 – deceduto a Bologna dopo il 1952, Sottotenente medico 8° reggimento alpini nella guerra 1915-1918, socio fondatore 1922. Consigliere della commissione Rifugi Contrin delll'Ass. Naz. Alpini dal 1930 al 1934
ulteriori notizie : i padri fondatori della sezione nel 1922

 

Ildebrando CASTELLARI

già indicato come 9° presidente (reggente) 1942-1943, devo pubblicare una DOVEROSA CORREZIONE ed ammettere che in occasione della stesura del mio libro pubblicato nel 1997 dedicato al 75° sezionale, avevo erroneamente interpretato la notizia pubblicata su L'ALPINO che comunicava : Battaglione Val di Reno - Sono stati nominati addetti al battaglione i camerati cap. Castellari Ildebrando e maresciallo Giuseppe Morisi, aiutante maggiore in 2ª serg. magg. Petronio degli Esposti......interpretando che il Castellari fosse stato nominato Presidente (Comandante) della Sezione (Battaglione); Morisi vice comandante e Degli Esposti segretario.....
Oggi, con l'esperienza acquisita e potendo consultare una nuova documentazione in originale del periodo, devo fare questa DOVEROSA CORREZIONE. Nel 1942 con FOGLIO D'ORDINI del regime per militarizzare sempre di più le associazioni d'arma, vengono pubblicate le nuove disposizioni sull'ordinamento statutario emanate dal segretario del partito fascista che prevede per il Comando dei Battaglioni : un comandante, un vice comandante, un aiutante maggiore in 2ª, gli addetti al comando, un ufficiale medico ed un cappellano. In pratica essendo dal 1° settembre 1938 scomparsa la denominazione di Sezione sostituita con Battaglione, viene abolita la definizione di consiglieri sezionali, sostituita con : gli addetti al Comando di Battaglione e questo mi aveva portato ad una errata interpretazione, pertanto ammettendo un mio errore, da oggi 1° febbraio 2022 ho provveduto all'aggiornamento togliendo dall'elenco dei Presidenti Ildebrando Castellari.