archivio Giuseppe Martelli
dedicato agli alpini in armi e in congedo

Rifugi e Bivacchi di montagna intitolati agli alpini

 

Rifugio M.O. Battisti Cesare

Il rifugio M.O. Cesare Battisti, di proprietà della sezione C.A.I. di Reggio Emilia, sorge a 1761 metri di quota presso la località Lama Lite, sullo spartiacque tra le valli del Dolo e dell’Ozola (Appennino Reggiano). Racchiuso fra il monte Cusna (2121m) e il monte Prado (2054m), il rifugio si trova nel cuore del Parco del Gigante e confina con il Parco dell’Orecchiella. Grazie alla sua collocazione particolarmente favorevole, il Rifugio Battisti è posto tappa del SI (Sentiero Italia), G.E.A. (Grande Escursione Appenninica), del G.T. (Garfagnana Trekking), di Airone 3 (Parco dell’Orecchiella) ed inoltre facilmente accessibile da Civago, Febbio, Ligonchio, Passo di Pradarena, Passo delle Radici, Casone di Profecchia e Parco dell’Orecchiella.
Il Rifugio Battisti è stato costruito originariamente negli anni ’20, ed è stato distrutto durante il secondo conflitto mondiale. Ricostruito nel 1970 ad opera dei volontari del Club Alpino Italiano di Reggio Emilia, è una solida costruzione in sasso armonicamente inserita nell’ambiente. E’ dotato di 27 posti letto, sala da pranzo con 35 coperti, 4 servizi igienici, 1 doccia, impianto d’illuminazione a pannelli fotovoltaici (24V), riscaldamento a legna, telefono con ponte radio oltre al bivacco invernale con 8 cuccette, recentemente ristrutturato.

 

 

Per le notizie biografiche della Medaglia d'Oro al valor militare Cesare Battisti vai alla pagina : m.o._Battisti