la Sezione bolognese romagnola

1923 : La prima cerimonia ufficiale della neo costituita Sezione bolognese romagnola

di Giuseppe Martelli

pubblicato il 1° novembre 2022


La sera di sabato 18 novembre 1922 presso una sala del Circolo Ufficiali di Bologna si riunirono quarantasette reduci alpini della Grande Guerra per formalizzare la costituzione di una Sezione dell’Associazione Nazionale Alpini (fondata a Milano l’8 luglio 1919).

Quaranta soci "individuali" era il numero minimo previsto dallo Statuto Nazionale per costituire una Sezione, quindi poteva essere regolarmente costituita. Fra gli argomenti all’ordine del giorno; l’approvazione del Regolamento, l’elezione del primo consiglio direttivo, del primo Presidente di Sezione, il programma attività per l’anno successivo ed il nome della nuova Sezione, ecc........

Pervenute nel frattempo diverse adesioni verbali da parte di alpini residenti nei comuni della Romagna con promessa di tesseramento, ed essendo presente la sera stessa una buona componente romagnola, con votazione sulla varie proposte prevalse quella di:

SEZIONE BOLOGNESE ROMAGNOLA

 

La prima attività ufficiale della neo costituita Sezione avviene domenica 11 febbraio 1923 per celebrare il 50° anniversario di fondazione del Corpo degli Alpini (15 ottobre 1872).

Sulle pagine del giornale associativo L’Alpino del 25 febbraio 1923 compare la cronaca.

Cartolina postale dell’epoca dedicata alla Casa del Soldato di Bologna. Sulla destra è rappresentato l’ingresso del teatro. Sempre sulla destra, forse a ricordo della cerimonia, è apposta la firma autografa dell’autorità militare più elevato in grado presente, il comandante del Corpo d’Armata di Bologna generale Ugo Sani.

Padre Giulio Bevilacqua durante la guerra 1915-’18.

note all’articolo comparso su L’Alpino nell'ordine della citazione :

Padre Giulio Bevilacqua, notissima figura fra gli Alpini, era stato in servizio durante la guerra, non come cappellano mlitare pur essendo già sacerdote, ma come Sottotenente comandante di plotone nel battaglione “Monte Stelvio” del 5 ° Rgt. Alpini, ed era stato anche l'oratore ufficiale al primo Convegno dell’Associazione Nazionale Alpini svoltosi sull’Ortigara il 5 settembre 1920. Nel febbraio 1965 sarà elevato a Cardinale.
Mons. Nasalli Rocca, di nome Giovanni Battista, è stato Arcivescovo di Bologna dal 1922 al 1952.
Il Presidente Seracchioli, il cui nome di battesimo era Luigi Romano, è stato il primo Presidente della Sezione bolognese romagnola. Ulteriori notizie : la chiesa di San Francesco d’Orsina a Calalzo di Cadore
Il consocio On. Manaresi di nome Angelo, sarà poi Presidente Nazionale dell’Associazione Nazionale Alpini dal 1929 al 1943. Ulteriori notizie : perché la Sezione è intitolata ad Angelo Manaresi

S.E. il Generale Sani è il ferrarese di nome Ugo, ulteriori notizie :  Ugo Sani, un ferrarese al comando del 4° Corpo d’Armata
Serassi, di nome Carlo, è presente nell’occasione come rappresentante ufficiale della Sede Centrale o Sede Nazionale dell’Associazione Nazionale Alpini che era, come ancora oggi, a Milano.