archivio Giuseppe Martelli
dedicato agli alpini in armi e in congedo

i Cappellani Militari Alpini decorati al valor militare



pagina aggiornata al 1° marzo 2018

Era da molto tempo che pensavo e che cercavo una documentazione che rendesse merito alla figura dei Cappellani Militari, "alpini" che sono stati a fianco e di sostegno dei combattenti, sacerdoti-soldato che si sono loro stessi comportati con altrettanto valore, riconosciuto con adeguata decorazione al valor militare. Non solo soldati di Cristo quindi, ma anche e per consapevole scelta, eroici soldati della Patria. Sono finalmente riuscito a rintracciare una bellissima ed esaustiva pubblicazione a cura di Francesco Marchisio, che raccoglie, nomi, reparto di appartenenza, data conferimento, motivazione della decorazione, di tutti i Cappellani Militari d'Italia decorati al valor militare dal 1870 al 1970.

In questa pagina ho raccolto i nominativi dei Cappellani Militari "alpini" decorati nella Guerra 1940-1945. Mi piacerebbe dare anche un volto ai loro nomi, se qualcuno mi può aiutare.........

Cappellani Militari di ogni Arma e Specialità mobilitati nella Guerra 1940-1945 : 3.219 dei quali 149 sono Caduti.
Cappellani Militari di ogni Arma e Specialità decorati di Medaglia d'Oro : 10 (alpini 2)
Cappellani Militari di ogni Arma e Specialità decorati di medaglia d'argento : 64 ( alpini 21 - vi sono dei pluridecorati)
Cappellani Militari di ogni Arma e Specialità decorati di medaglia di bronzo : 128 (alpini 33 - vi sono dei pluridecorati)
Cappellani Militari di ogni Arma e Specialità decorati di croce di guerra : 215 (alpini 32 - vi sono dei pluridecorati)

Aina don Antonio
sacerdote
da Novara
9° Rgt. Alpini
Btg. Vicenza
fronte greco - 1941
croce di guerra
fronte russo - 1942
medaglia di bronzo

 

Alai don Umberto
sacerdote
da Rivarolo Mantovano (Mantova)
3° Rgt. Alpini
Btg. Pinerolo
Balcania - 1942
croce di guerra

Alberto don Pierino
sacerdote
da Leecchburg (U.S.A.)
residente diocesi Albenga
6° Rgt. Alpini
Btg. Val Chiese
fronte greco - 1941
croce di guerra
fronte russo - 1942
croce di guerra
fronte russo - 1943
medaglia d'argento

Alfiero don Michelangelo
Salesiani
da Chioggia (Venezia)
11° Rgt. Alpini
Btg. Bassano
fronte greco - 1941
croce di guerra
Badariotti don Enrico
sacerdote
da Bricherasio (Torino)
5° Rgt. Alpini
Btg. Edolo
fronte greco - 1941
croce di guerra
fronte russo - 1943
medaglia di bronzo
Bassi don Alfredo
sacerdote
da Tavagnacco (Udine)
8° Rgt. Alpini
Btg. Tolmezzo
fronte greco - 1941
croce di guerra
fronte russo - 1943/1946
medaglia di bronzo
Battaglino padre Alfredo
Dottrinario
da Vezza d'Alba (Cuneo)
309ª Sezione Sanità
Divisione Alpina Julia
fronte russo - 1942/1943
medaglia d'argento
Bertoldi don Corrado
sacerdote
da Tricesimo (Udine)
C.do Div. Alpina Julia
fronte russo - 1942/1946
medaglia di bronzo
Bianchini padre Claudio Enrico
Giuseppini del Murialdo
da Bassano del Grappa

(Vicenza)
620° ospedale da campo
Div. Alpina Julia
fronte russo - 1943
medaglia d'argento
Bocchini Enrico padre Vincenzo
Frati Minori Francescani
da Assisi (Perugia)
814° ospedale da campo
Div. Alpina Julia
fronte russo - 1942/1946
medaglia di bronzo
Boccuccia padre Giuseppe
Frati Minori Conventuali
da Cave (Roma)
7° Rgt. Alpini
Btg. Val Cordevole
fronte occidentale - 1940
croce di guerra
Btg. Feltre (7° Rgt. Alp.)
fronte greco - 1941
croce di guerra
fronte greco - 1941
medaglia d'argento
Bonato Emilio padre Gioacchino
Frati Minori Francescani
da Isola Vicentina (Vicenza)
7° Rgt. Alpini
Btg. Pieve di Cadore
fronte greco - 1941
croce di guerra
Brevi padre Giovanni
Sacerdoti del Sacro Cuore di Gesù
da Rocca del Colle (Bergamo)
9° Rgt. Alpini
9° Btg. complementi
fronte greco - 1941
croce di guerra
Btg. Val Cismon (9° Rgt. Alp.)
fronte russo - 1942/1950
medaglia d'oro

 

 

Bruzzone don Roberto
sacerdote
da Altare (Savona)
C.do Corpo d'Armata Alpino
fronte russo - 1943
medaglia d'argento

Caneva don Carlo
sacerdote
da Udine
5ª Sezione Sanità
Div. Alpina Tridentina
fronte russo - 1943/1946
medaglia d'argento

Casagrande Attilio padre Leone
Frati Minori Cappuccini
da Brusago Bedollo (Trento)
4° Rgt. Alpini
Btg. sciatori Monte Cervino
fronte russo - 1942
medaglia di bronzo
fronte russo - 1942
medaglia di bronzo

Coatti padre Marino
Padri Stimatini
da Cles (Trento)
2° Rgt. Artiglieria Alpina
fronte greco - 1941
croce di guerra

Contigiani don Secondo
sacerdote
da Loro Piceno (Macerata)
1° Rgt. Artiglieria Alpina
Div. Alpina Taurinense
poi 1ª Brigata "Garibaldi"
Montenegro - 1944
medaglia di bronzo
Montenegro - 1945
medaglia di bronzo

nuova fotografia
Crosara Narciso padre Policarpo
Frati Minori Cappuccini
da Valdagno (Vicenza)
5° Rgt. Alpini
Btg. Tirano
fronte russo - 1942
croce di guerra
fronte russo - 1942
medaglia di bronzo
fronte russo - 1943
medaglia di bronzo
Dabbene padre Ettore
Missioni della Consolata
da Torino
3° Rgt. Alpini
Btg. Susa
fronte greco - 1941
croce di guerra
D'Auria don Michele
sacerdote
da Gragnano (Napoli)
XXX° Btg. Genio Guastatori Alpini
Div. Alpina Cuunense
fronte russo - 1943/1946
medaglia d'argento

De Luca don Ascanio
sacerdote
da Treppo Grande (Udine)
11° Rgt. Alpini
Btg. Bolzano
fronte greco - 1941
croce di guerra
Balcania - 1941
medaglia di bronzo


Elena Antonio padre Pellegrino
Frati Minori Cappuccini
da Pieve di Teco (Imperia)
2° Rgt. Alpini
Btg. Val Maira
fronte occidentale - 1940
medaglia di bronzo
9° Rgt. Alpini
2° Btg. Complementi
fronte greco - 1941
croce di guerra

Fanti don Francesco
sacerdote
da Soriano nel Cimino
(Viterbo)
C.do Div. Alpina Cuneense
fronte russo - 1943
medaglia di bronzo
"alla memoria"

Faralli padre Luigi
Maristi
da Castiglion Fiorentino (Arezzo)
3° Rgt.Art. Alpina
C.do Rgt.
fronte greco - 1941
croce di guerra
fronte russo - 1942/1943
medaglia d'argento

Ferrari padre Luigi
Saveriani
da Parma
3° Rgt. Artiglieria Alpina
fronte greco - 1941
medaglia di bronzo


Ferraro don Giovanni
sacerdote
da Desana (Vercelli)
3° Rgt. Alpini
Btg. Exilles
Balcania - 1942
croce di guerra
Fiami don Ambrogio
sacerdote
da Monza (Milano)
813° ospedale da campo
Div. Alpina Julia
fronte russo - 1942/1946
medaglia di bronzo

Fiora Giuseppe padre Norberto
Frati Minori Cappuccini
da Borno (Brescia)
308ª Sezione Sanità
Div. Alpina Julia
fronte russo - 1942
medaglia di bronzo
fronte russo - 1943/1946
medaglia di bronzo

Foglia don Francesco
sacerdote
da Novalesa (Torino)
4° Gruppo Alpini "Valle"
Btg. Val Chisone
Montenegro - 1942
medaglia d'argento
Frascati padre Amedeo
Missioni della Consolata
da Villanova di Campo San Pietro (Padova)
1° Rgt. Alpini
Btg. Mondovì
fronte russo - 1943
medaglia di bronzo
"alla memoria"
Gasco don Giorgio
sacerdote
da Mondovì (Cuneo)
6° Rgt. Alpini
Btg. Verona
fronte greco - 1941
croce di guerra
Ghiglione Attilio padre Generoso
Frati Minori Cappuccini
da Pontedecimo (Genova)
8° Rgt. Alpini
Btg. Gemona
fronte russo - 1942/1943
croce di guerra

Giannone don Mario
Società delle Divine Vocazioni
da Montella (Avellino)
303ª Sezione Sanità
Div. Alpina Julia
fronte russo - 1942/1946
medaglia di bronzo

Gnocchi don Carlo
sacerdote
da San Colombano (Milano)
C.do Div. Alpina Tridentina
fronte russo - 1943
medaglia d'argento
Lanese padre Nicola
Preti della Missione
da Montàgano (Campobasso)
628° ospedale da campo
Div. Alpina Julia
fronte russo - 1942
medaglia d'argento
"alla memoria"
Loy don Amelio
sacerdote
da Lapedonia (Ascoli Piceno)
8° Rgt. Alpini
Btg. Val Tagliamento
fronte greco - 1940
croce di guerra
fronte greco - 1941
medaglia di Bronzo
Btg. Complementi "Gemona" (8°)
fronte russo - 1942/1945
medaglia d'argento

Mancini Euripide padre Emanuele
Carmelitani Scalzi
da Affile (Roma)
629° ospedale da campo
Div. Alpina Julia
fronte russo - 1942/1946
medaglia di bronzo

 


Manzogna don Giovanni
sacerdote
da Mazara del Vallo (Trapani)
632° ospedale da campo
Div. Alpina Julia
fronte greco - 1940
croce di guerra

Marchetti don Silvio
sacerdote

da Chioggia (Venezia)
5° Rgt. Alpini
Btg. Morbegno
fronte greco - 1940
croce di guerra
fronte greco - 1941
croce di guerra

Marcolini padre Ottorino
Istituto dell'Oratorio
da Brescia
11° Rgt. Alpini
Btg. Val Fassa
fronte occidentale - 1940
croce di guerra
Martignon don Bruno
sacerdote
da Mirano (Venezia)
8° Rgt. Alpini
Btg. Cividale
fronte greco - 1941
medaglia di bronzo
Mazzarol Rinaldo padre Ludovico
Padri Domenicani
da Cencenighe (Belluno)
630° ospedale da campo
Div. Alpina Julia
fronte russo - 1942/1946
medaglia di bronzo

Monchietto don Antonio
sacerdote
da Occimiano (Alessandria)
6° Rgt. Alpini
Btg. Verona
fronte russo - 1943
medaglia di bronzo

nuova fotografia
Moro don Vincenzo
sacerdote
da Brignano Gera (Bergamo)
8° Rgt. Alpini
Btg. Cividale
fronte russo - 1942/1943
medaglia d'argento
"alla memoria"
Muò Mario padre Stanislao
Frati Minori Cappuccini
da Sommariva Perno (Cuneo)
8° Rgt. Alpini
Btg. Tolmezzo
fronte greco - 1940
medaglia di bronzo
Muratori don Giuseppe
sacerdote
da Modena
633° ospedale da campo
Div. Alpina Julia
fronte russo - 1943
medaglia d'argento
"alla memoria"

Negri don Aldo
sacerdote
da Sezzadio (Alessandria)
6° Rgt. Artiiglieria Alpina
Gruppo "Alpi Graie"
fronte della resistenza terra di Francia - 1944/1945
medaglia di bronzo 
Negri don Bruno
sacerdote
da Borgonuovo Val Tidone (Piacenza)
3° Rgt. Alpini
Btg. Fenestrelle
fronte balcanico - 1942
croce di guerra

Oberto don Stefano
Salesiani
da La Morra (Cuneo)
2° Rgt. Alpini
Btg. Dronero
fronte russo - 1943
medaglia d'oro
"alla memoria"
Penello Umberto padre Remigio
Frati Minori Francescani
da Vicenza
C.do Div. Alpina Tridentina
fronte greco - 1941
croce di guerra
Pollo don Secondo
sacerdote
da Caresanablot (Vercelli)
4° Gruppo Alpini Valle
Btg. Val Chisone
fronte balcanico - 1941
med'aglia d'argento
"alla memoria"
Poponessi Carlo padre Geremia
Frati Minori Cappuccini
da Campello Clitunno (Perugia)
9° Rgt. Alpini
Btg. L'Aquila
fronte greco - 1940
croce di guerra
fronte russo - 1942
medaglia d'argento

Prandoni Cesare padre Leone
Carmelitani Scalzi
da Legnano (Milano)
609° ospedale da campo
Div. Alpina Taurinense
poi 4^ brig. partigiana Garibaldi
Montenegro - 1944
medaglia d'argento
Re padre Giuseppe
Frati Minori
da Cervasca (Cuneo)
1° Rgt. Alpini
Btg. Ceva
fronte russo -1943
medaglia d'argento
"alla memoria"

Rizzi don Giovanni
sacerdote
da Udine
628° ospedale da campo
Div. Alpina Julia
fronte russo - 1942/1946
medaglia di bronzo
Romanin don Luciano
sacerdote
da Forni Avoltri (Udine)
5° Rgt. Alpini
Btg. Tirano
fronte greco - 1940
croce di guerra
Scubla don Giuseppe
sacerdote
da Faedis (Udine)
4° Rgt. Alpini
Btg. Intra
Montenegro - 1943
croce di guerra
Segalla don Antonio
sacerdote
da Chiuppano (Vicenza)
5° Rgt. Alpini
Btg. Morbegno
fronte russo - 1943
medaglia d'argento
Silvestri don Dante Pompeo
sacerdote
da Reana del Roiale (Udine)
11° Rgt. Alpini
Btg. Trento
fronte greco - 1940
medaglia di bronzo
fronte balcanico - 1941
medaglia di bronzo
Tapparo don Ernesto
sacerdote
da Rosario Santa Fè (Argentina)
residente diocesi di Ivrea
3° Rgt. Alpini
Btg. Pinerolo
Montenegro - 1943
croce di guerra
Testa padre Francesco
Giuseppini di Murialdo
da S. Stefano Belbo (Cuneo)
2° Rgt. Alpini
Btg. Borgo San Dalmazzo
fronte russo - 1943
medaglia d'argento

Tonidandel Vittorio padre Mario
Frati Minori Francescani
da Fai della Paganella (Trento)
5° Rgt. Alpini
102° Btg. complementi
fronte russo - 1942/1943
medaglia di bronzo
Trappo don Rinaldo
sacerdote
da Bussoleno (Torino)
1° Rgt. Alpini
1° Btg. complementi
fronte russo - 1943
medaglia di bronzo
Travani don Riccardo
sacerdote
da Tomba (Udine)
1° Gruppo Alpini Valle
Btg. Val Fella
fronte greco - 1941
croce di guerra
Turla Guido padre Maurillo
Frati Minori Cappuccini
da Sulzano (Brescia)
2° Rgt. Alpini
Btg. Saluzzo
fronte russo - 1942/1943
medaglia di bronzo
Vallarino Giuseppe padre Eugenio
Frati Minori Francescani
da Albenga (Savona)
1° Rgt. Alpini
Btg. Pieve di Teco
fronte russo - 1943
medaglia d'argento
"alla memoria"

       

 

note: nel libro sopra citato non sono indicati i nominativi dei cappellani; Frascati padre Amedeo e Re padre Giuseppe, aggiunti in data 1° novembre 2010 su segnalazione dell'amico e appassionato cultore di storia alpina Claudio Perino. Comunque prima di inserire questi nominativi ho verificato che esistesse documentazione certa. Ho notato inoltre su pubblicazioni o siti web consultati, che diversi Cappellani decorati, indicati come "alpini", hanno ottenuto la decorazione quando erano in servizio in altre Armi, Corpi o Specialità, poi successivamente passati in Reparti Alpini. Queste decorazioni non sono ovviamente considerate nell'elenco dei Cappellani decorati come "alpini".

La fotografia di don Alai, è stata gentilmente concessa dal fratello Alai architetto Giuseppe, per interessamento di Mario Gallotta.
La fotografia di don Aina, è tratta dal libro di Manuel Grotto "ALPINI DEL BTG: VICENZA".
La fotografia di don Badariotti, stata gentilmente concessa da don Giorgio Grietti, cancelliere Diocesi di Pinerolo, per interessamento di Mario Gallotta.

La fotografia di don Bassi, è stata gentilmente concessa dal sig. Paolo Salini, figlio di Lino Salini che fu attendente di don Bassi in Grecia ed in Russia.
La fotografia di padre Battaglino, è stata gentilmente concessa dalla Curia Generalizia dei Padri Dottrinari, per interessamento di Mario Gallotta.
La fotografia di don Bertoldi Corrado, mi è sta gentilmente concessa dall'amico Paolo Scavarda, appassionato cultore e curatore di mostre sulla storia alpina, socio del gruppo alpini di Cigliano, Sezione Vercelli.
La fotografia di don Contigiani, è stata gentilmente concessa da un nipote, rintracciato da Alfonso Baggio Compagnucci capogruppo del gruppo alpini di Macerata, per interessamento di Mario Gallotta.
La fotografia di don De Luca, è stata gentilmente concessa da Alfeo Guadagnin e tratta dal suo libro - Battaglione Alpini "Bolzano" storie di uomini in guerra - La fotografia era stata a sua volta concessa dalla sig.ra Grazia figlia del Gen. Domenico Corbelli.
La fotografia di padre Elena, stata gentilmente concessa da padre Roberto Parodi, dello stesso Ordine Religioso, per interessamento di Mario Gallotta.
La fotografia di don Fanti Francesco, è stata gentilmente concessa dal nipote sig. Luigi Fanti.
La fotografia di padre Faralli, è stata gentilmente concessa da padre Carlo Maria Schianchi, dei confratelli dell'Ordine Religioso, per interessamento di Mario Gallotta.
La fotografia di don Fiami, è stata gentilmente inviata da Ettore Avietti, vicepresidente della Sezione A.N.A. di Pavia.
La fotografia di padre Fiora, stata gentilmente concessa da padre Claudio, segretario provinciale, per interessamento di Mario Gallotta.
La fotografia di don Foglia è tratta dal giornale Lo Scarpone Valsusino n° 3 ottobre 2014 della Sezione ANA Val Susa rintracciata da Mario Gallotta.
La fotografia di padre Frascati, è stata gentilmente concessa da Gottardo Pasqualetti della Segreteria Generale Missioni della Consolata, per interessamento di Mario Gallotta.
La fotografia di don Gasco, è stata gentilmente concessa da don Beppe Bongiovanni, cancelliere vescovile di Mondovì, per interessamento di Mario Gallotta.
La fotografia di don Giannone, è stata gentilmente concessa da don Antonio Saturno dei confratelli dell'Ordine Religioso, per interessamento di Mario Gallotta.
La fotografia di don. Marchetti, è stata gentilmente concessa dalla nipote Sig.ra Paola Bighin di Chioggia per interessamento del concittadino ed appasionato di storia Sig. Aurelio Tiozzo che ci invia oltre alla foto e per omaggio alla memoria, l'ulteriore notizia che don Marchetti, nato a Chioggia il 5.6.1912 è poi successivamente morto a Kantemirovka (Russia) il 20.12.1942 (fucilato sul ciglio della strada da partigiani russi).
La fotografia di don Martignon, è stata gentilmente concessa dall'amico Carlo Cacco di Campocroce di Mirano, Venezia. La fotografia di padre Mazzarol, stata gentilmente concessa dal dott. Alberto Stignani Archivio Storico Domenicano di Bologna, per interessamento di Mario Gallotta.
La fotografia di padre Mazzarol, è stata gentilmente concessa dal nipote Carlo Mazzarol.
La fotografia di don Monchietto è stata gentilmente concessa da Giuseppe Bussolino della Sezione UNIRR Monferrato, per interessamento di Mario Gallotta.
La fotografia di don Moro, è stata gentilmente concessa da mons. Carlo Pedretti della diocesi di Cremona, per interessamento di Mario Gallotta.
La fotografia di don Muratori, è stata gentilmente concessa dal dott. Antonio Pongiluppi dell'Archivio Capitolare della Diocesi di Modena, per interessamento di Mario Gallotta, ed è tratta dal libro di Alberto Barbieri "Sacerdoti modenese del novecento", ediz. Il Fiorino- Modena 1993.
La fotografia di don Negri Aldo, è stata gentilmente concessa dalla nipote Sig.ra Franca Morbelli.
La fotografia di don Negri Bruno, è stata gentilmente concessa dal pronipote sig. Alessandro Maffi.
La fotografia di padre Pennello, è stata gentilmente inviata dall'amico Achille Giannone ed a lui concessa dalla nipote sig.ra Ivana Pennello.
La fotografia di padre Prandoni, è stata gentilmente concessa da frate Fausto Lincio, per interessamento di Mario Gallotta.
La fotografia di padre Re, è stata cortesemente inviata dall'alpino Claudio Perino di Torino, e tratta dal libro di G. Ferraris "Alpini dal Tanaro al Don".
La fotografia di don Segalla, è stata gentilmente concessa dal sig. Enzo Segalla (amico degli alpini) di Chiuppano.
La fotografia di don Tapparo, è stata gentilmente concessa dalla Sezione ANA di Ivrea per iteressamento di Mario Gallotta.
La fotografia di padre Testa, è stata gentilmente concessa da don Giuseppe Locatelli, segretario generale dell'Ordine Religioso, per interessamento di Mario Gallotta.


anche gli alpini valdesi ebbero i loro cappellani....
di Mario Gallotta

Sui vari fronti, dalla Libia (1911-1912), alla Grande Guerra (1915-1918), all'Etiopia (1936), alla seconda guerra mondiale (1940-1943), al fronte italiano (1944-1945), molti furono i Pastori Valdesi nominati cappellani militari. Nella Grande Guerra furono nove i cappellani valdesi dei quali tre assegnati al 3° rgt. alpini, formato in prevalenza da piemontesi nei cui reparti molti erano gli alpini delle valli nvaldesi. A questi vanno aggiunti anche tre pastori della chiesa metodista. Sul fronte etiopico furono due i cappellani valdesi, nella seconda guerra mondiale furono sette e sul fronte italiano nella guerra di liberazione uno.
Questi i pastori valdesi "alpini" nella guerra 1940-1943 :
pastore capitano Ermanno Rostan e pastore tenente Alfredo Rostain (caduto nel 1943 sul fronte balcanico).

Rostan Ermanno
pastore valdese
da San Germano Chisone (Torino)
capitano
C.do Div. Alpina "Taurinense"
Ovcji Brod
13-17 aprile 1942
Croazia
croce di guerra

Rostain Alfredo
pastore valdese
da Torino
tenente
3° Rgt. Alpini
Btg. "Pinerolo"
Bocche di Cattaro
8-14 settembre 1943
croce di guerra
"alla memoria"

Le valli valdesi poi, si onorano di annoverare anche una Medaglia d'Oro al valor militare, è il generale "alpino" Giulio Martinat, caduto eroicamente sul fronte russo il 26 gennaio 1943.

vedi anche pagina dedicata ai pastori valdesi cappellani militari al link : cappellani-valdesi.html