storia del territorio bolognese romagnolo

gli studenti alpini e artiglieri da montagna caduti in guerra laureati "honoris causa" dall'Università degli Studi di Bologna

di Mario Gallotta e Giuseppe Martelli

pagina aggiornata il 1° dicembre 2018

Nel 1969, in occasione della 42ª adunata nazionale, il clima festoso di Bologna fu arricchito da un manifesto, diffuso nelle aule dell’ateneo e nella cittadella universitaria, con il quale l’ordine goliardico del Fittone, assieme alle altre storiche “balle”, porgeva  il benvenuto alle oltre 200.000 penne nere convenute sotto le Due Torri da ogni parte d’Italia. Quel manifesto può essere considerato un simbolo significativo del profondo legame che ha sempre unito la più antica università del mondo occidentale ai numerosi studenti che, dopo aver scelto di iscriversi alle facoltà dell’ “Alma Mater Studiorum”, indossarono il cappello alpino e diedero lustro all’ateneo bolognese servendo con onore quella Patria alla quale, in molti casi, sacrificarono anche la vita. Quattordici anni prima della 42ª adunata, Bologna visse un’altra giornata importante, ricevendo il 15 ottobre 1955 in visita ufficiale Giovanni Gronchi, da pochi mesi eletto Presidente della Repubblica.


15 ottobre 1955: la Sig.ra Rina Cantele, mamma di Antonio
Cantele riceve dalle mani del Presidente della Repubblica
Giovanni Gronchi la laurea honoris causa. Si noti che
porta sul cappotto la Medaglia d'Oro al v.m. conferita
al figlio eroicamente caduto sul fronte russo.

E in tale occasione, alla presenza delle massime autorità cittadine, il Capo dello Stato consegnò il diploma di laurea “honoris causa” ai parenti degli universitari caduti nel secondo conflitto mondiale: fra essi la mamma di Antonio Cantele, Sottotenente del Battaglione “Val Cismon”, decorato di Medaglia d’Oro al Valor Militare “alla memoria” e al papà di Michele Continenza, Sottotenente del Battaglione “Gemona”, caduto in Russia come Cantele nel 1943 e decorato, anch’egli “alla memoria”, di Medaglia d’Argento al V.M. La cerimonia del 1955 si collegava idealmente all’apertura dell’anno accademico 1946-1947, allorchè il Magnifico Rettore, Prof. Edoardo Volterra, proclamò dottori “honoris causa” altri studenti caduti sul campo dell’onore, fra i quali numerosi alpini come il bolognese Gianni Palmieri (all’anagrafe Giovanni Battista), che offrì la sua esistenza per la libertà d’Italia e venne insignito della massima onorificenza al Valor Militare. Studenti che avevano proseguito il cammino ideale già percorso dai loro predecessori (ben rappresentati da Guido Poli, decorato di M.O.V.M. “alla memoria”), giunti all’estremo sacrifico nel corso della prima guerra mondiale. Il Prof. Edoardo Volterra, da poco tornato su quella cattedra che era stato costretto ad abbandonare in seguito alle leggi razziali del 1938 (e che partecipò alla guerra di Liberazione, guadagnando una Medaglia d’Argento al Valor Militare), avrebbe potuto usare parole ispirate a scarsa comprensione per gli studenti caduti in una guerra voluta da quel regime che lo aveva privato dell’insegnamento.

Tenne invece un elevato discorso, per nulla pervaso da spirito di parte, nel quale accomunò tutti i giovani studenti dell’ ALMA MATER che avevano perso la vita nel lungo e doloroso conflitto terminato l’anno precedente.


il sigillo dell'ALMA MATER

“ Questi nomi che udirete fra poco - disse il Prof. Volterra il 7 dicembre 1946, rivolgendosi agli universitari presenti - sono nomi di vostri compagni che hanno abbandonato le aule scolastiche e sono andati a servire la Patria; che non tornano e non torneranno mai più nella nostra grande famiglia. Sono nomi di giovani caduti sulle sabbie africane, sulle montagne di Grecia, nelle lontane terre di Russia e dei Balcani con la speranza di servire la Patria”. ”Oggi in quest’aula - proseguì il Magnifico Rettore - vediamo i genitori, i fratelli e i parenti di questi nostri Caduti e partecipiamo al loro strazio, al rimpianto che comprendiamo senza fine per i loro cari, la cui scomparsa ha lasciato loro un destino di lutto che nessuna parola umana varrà mai a confortare. Ma lo sconforto che certo li afferra non può essere disgiunto da un sentimento di legittimo orgoglio, da una dolcezza di consolazione, giacchè  essi sentono certo in questo momento, come sentiamo tutti noi, che il sacrificio di questi nostri Caduti è stata ed è la più alta, la più nobile, la più vera manifestazione di vita nazionale e sociale”.
A tali elevatissime parole ci associamo con piena convinzione, ricordando i nomi e i volti degli universitari con la penna nera che caddero in battaglia e ottennero il serto d’alloro “honoris causa” (1) da quell’ ateneo che li riconobbe degni di una laurea la cui tesi finale, purtroppo, non fu scritta con l’inchiostro ma con il sangue.



STUDENTI ALPINI E ARTIGLIERI DA MONTAGNA CADUTI NELLA PRIMA GUERRA MONDIALE (1915-1918) LAUREATI "HONORIS CAUSA"

fotografia
cognome nome
luogo di nascita
grado
reparto
caduto/deceduto
località
decorazioni
al valor militare
laurea
data conferimento

Baldrati Luigi

nato il 29 novembre 1894

a Imola (Bologna)

Tenente di complemento
1° Rgt. Art. da Montagna
deceduto il 20 agosto 1918
ospedale di Brembate
per malattia
 

proclamato dottore “honoris causa”

in Ingegneria

il 9 gennaio 1919

Beretta Gian Battista

nato il 24 gennaio 1890

a Filighera (Pavia)

Tenente di complemento
3° Rgt. Art. da Montagna
caduto il 30 luglio 1916
Monte Cimone (Trentino)
 

proclamato dottore “honoris causa”

in Ingegneria

il 9 gennaio 1919

Bonessio Ettore

nato il 19 luglio 1884

a Torino

Tenente di complemento
4° Rgt. Alpini
Btg. "Val d'Orco"
caduto il 21 luglio 1915
Passo di Luznia - Albania

Medaglia d'Argento

Passo di Luznia - Albania
21 luglio1915

proclamato dottore “honoris causa”

in Giurisprudenza

il 9 gennaio 1919

Codivilla Ernesto

nato il 30 gennaio 1899

a Imola (Bologna)

Sottotenente di complemento
1° Rgt. Art. da Montagna

103ª batteria
deceduto il 27 novembre 1918
ospedale da campo n° 176 per malattia
 

proclamato dottore “honoris causa”

in Ingegneria

il 23 luglio 1921

Ferrajoli Guido

nato il 4 gennaio 1895

a Macerata

Sottotenente di complemento
4° Rgt. Alpini
caduto l'1 dicembre 1915
Monte Mrzli Vrh

Medaglia di Bronzo

Monte Mrzli Vrh
1 dicembre 1915

proclamato dottore “honoris causa”

in Ingegneria

il 9 gennaio 1919

Fiaccadori Ermes - nuovo inserito

nato il 22 gennaio 1899

a Guastalla (Reggio Emilia)

Aspirante ufficiale di complemento
4° Rgt. Alpini
Btg. "Pallanza"
282ª compagnia
deceduto il 25 maggio 1918
in Val Camonica
per infortunio di guerra (valanga)
 

proclamato dottore “honoris causa”

in Ingegneria

il 31 ottobre 2018

Gasparini Bruto

nato il 31 maggio 1893

a Urbino (Pesaro-Urbino)

Tenente di complemento
2° Rgt. Art. da Montagna

deceduto il 18 maggio 1917
ospedale di Bologna
per ferite

Medaglia di Bronzo

Monte Pecinka
1-6 novembre 1916

proclamato dottore “honoris causa”

in Ingegneria

il 9 gennaio 1918

Ghini Giovanni

nato il 18 settembre 1895

a Montiano (Forlì)

Tenente di complemento
1° Rgt. Art. da Montagna
caduto il 16 luglio 1917
Passo dell'Agnella
Medaglia d'Argento

Passo dell'Agnella - Tre cime di Lavaredo
16 luglio 1917

proclamato dottore “honoris causa”

in Medicina e Chirurgia

il 9 gennaio 1919

Krisar Carlo

nato il 5 giugno 1891

a Napoli

Sottotenente di complemento
1° Rgt. Art. da Montagna
caduto l'11 ottobre 1916
Monte Sober
Medaglia d'Argento

Monte Sober - Gorizia
11 ottobre 1916

proclamato dottore “honoris causa”

in Matematica

il 1° gennaio 1919

Lusiani Gian Battista

nato il 16 luglio 1897

a Stanghella (Padova)

Caporale di complemento
2° Rgt. Art. da Montagna
21° Gruppo - 7ª batteria
deceduto l'1 giugno 1917 ospedaletto da campo 111 (Drovk-Slovenia) per ferite  

proclamato dottore “honoris causa”

in Scienze Agrarie

il 9 gennaio 1919

Mayr Alberto Antonio

nato il 5 febbraio 1894

Ferrara

Tenente di complemento
2° Rgt. Art. da montagna
caduto il 14 aprile 1917
Salonicco - Grecia
 

proclamato dottore “honoris causa”

in Ingegneria

il 9 gennaio 1918

Manenti Ulderico Giovanni

nato a 13 febbraio 1896

a Quattro Castella (Reggio Emilia)

Sottotenente medico di complemento
36° Rgt. Art. da Campagna
138ª batteria da Montagna
caduto il 3 marzo 1918
Macedonia
 

proclamato dottore “honoris causa”

in Medicina e Chirurgia

il 9 gennaio 1919

Marinelli Norberto

nato il 6 gennaio 1891

a Senigallia (Ancona)

Aspirante Ufficiale di complemento
6° Rgt. Alpini
caduto l'11 giugno 1916
Monte Loner

Medaglia d'Argento

Monte Loner - Vallarsa
11 giugno 1916

proclamato dottore “honoris causa”

in Scienze Agrarie

il 9 gennaio 1917

Martinelli Pietro

nato il 10 febbraio 1893

a Gragnano di Capannori (Lucca)

Tenente di complemento
6° Rgt. Alpini
Btg. "Val Brenta"
262ª compagnia
caduto il 23 novembre 1917
Col della Berretta
Medaglia d'Argento
Cima Cauriol
3 settembre 1916

Medaglia di Bronzo
Col della Berretta
23 novembre 1917

proclamato dottore “honoris causa”

in Medicina e Chirurgia

il 9 gennaio 1919

Parisano Renato

nato il 2 giugno 1896

a Napoli

Tenente di complemento
7° Rgt. Alpini
Btg. "Feltre"
64ª compagnia
caduto il 13 dicembre 1917
Cima Val di Roa - Trento

Medaglia di Bronzo
Monte del Tas
20 novembre 1917

Medaglia d'Argento
Cima Val di Roa
- Trento
13 dicembre 1917

proclamato dottore “honoris causa”

in Medicina e Chirurgia

il 9 gennaio 1918

Poli Guido

nato il 31 maggio 1894

a Mattarello (Trento)

Tenente di complemento
6° Rgt. Alpini
Btg. "Val Tanaro"
204ª Compagnia
caduto il 20 luglio 1917
Monte Ortigara
Medaglia d'Oro

Monte Ortigara - Asiago
19-20 giugno 1917

proclamato dottore “honoris causa”

in Chimica

il 9 gennaio 1918

Ravagnan Giuseppe

nato il 21 ottobre 1899

a Chioggia (Venezia)

Aspirante Ufficiale di complemento
1° Rgt. Art. da Montagna
caduto il 28 gennaio 1918
Monte Tondo

Medaglia d'Argento

Monte Tondo - Bolzano
28 gennaio 1918

proclamato dottore "honoris causa"

in Giurisprudenza

il 9 gennaio 1919

Ravera Guido - nuovo inserito

nato il 10 giugno 1890

ad Asti

Tenente medico in s.p.e.
1° Rgt. Alpini
caduto (disperso) il 26 maggio 1916
Val d'Astico
 

proclamato dottore “honoris causa”

in Medicina e Chirurgia

il 31 ottobre 2018

Riezzo Marco Carmine - nuovo inserito

nato il 27 luglio 1892

a Cellino San Marco (Brindisi)

Sottotenente di complemento
2° Rgt. Art. da Montagna
deceduto per malattia
il 6 gennaio 1919
ospedale di San Remo (Imperia)
 

proclamato dottore “honoris causa”

in Agraria

il 31 ottobre 2018

Sala Rosa Emilio

nato il 22 ottobre 1894

a Suzzara (Mantova)

Sottotenente di complemento
6° Rgt. Alpini
Btg. "Sette Comuni"
caduto il 4 dicembre 1917
Monte Badenecche

Medaglia d'Argento

Monte Badenecche
(Altopiano di Asiago)
4 dicembre 1917

proclamato dottore “honoris causa”

in Ingegneria

il 9 gennaio 1919

Silvestri Mario - nuovo inserito

nato il 9 novembre 1896

a Bologna

Aspirante Ufficiale di complemento
3° Rgt. Art. da Montagna
caduto il 2 giugno 1916
Monte di Mezzo

Medaglia di Bronzo

Monte di Mezzo
2 giugno 1916

proclamato dottore “honoris causa”

in Ingegneria

il 31 ottobre 2018

Strazziari Mario

nato l'8 settembre 1895

Bologna

Tenente di complemento
6° Rgt. Alpini
Btg. "Monte Berico"
caduto il 24 agosto 1917
Tolmino - Slovenia

Medaglia di Bronzo

Tolmino - Slovenia
24 agosto 1914

proclamato dottore “honoris causa”

in Ingegneria

il 9 gennaio 1918

Tinti Giorgio

nato il 3 settembre 1893

a Ozzano dell'Emilia (Bologna)

Tenente di complemento
1° Rgt. Alpini
deceduto il 30 maggio 1921
Ozzano dell'Emilia (Bologna)

Medaglia d'Argento

Monte Grappa
10-15 giugno 1917

proclamato dottore “honoris causa”

in Agraria

il 28 dicembre 1929

Turriccia Vittorio

nato il 12 gennaio 1897

a Bologna

Sottotenente di complemento
3° Rgt. Alpini
deceduto il 20 dicembre 1917
ospedale di guerra 31
per ferita
Medaglia d'Argento

Monte Asolone - Grappa
20 dicembre 1917

proclamato dottore “honoris causa”

in Giurisprudenza

il 9 gennaio 1918

aggiornamento inserito il 1° dicembre 2018

Su iniziativa dell'Università agli studi di Bologna, per ricordare il centenario della Grande Guerra (iniziata per l'Italia il 24 maggio 1915 e conclusa il 4 novembre 1918), si è svolta nel pomeriggio di mercoledì 31 ottobre 2018 presso l'Aula Magna della Biblioteca Universitaria, una toccante cerimonia con il conferimento della laurea "honoris causa" a 47 studenti iscritti all'Università caduti nella Grande Guerra, per i quali nessun parente ne aveva segnalato la morte o richiesto all'epoca tale Laurea. Fra i vari meriti dell'iniziativa e dell'ottima riuscita, va certamente riconosciuto il determinante apporto della dott.ssa Sandra Marciatori dell'Archivio Storico dell'Università, la quale per anni, con caparbia dedizione, ha cercato di rintracciare e contattare eventuali discendenti, riuscendo, nonostante siano trascorsi ben 100 anni, a rintriacciare 16 famiglie su 47, un risultato certamente soddisfacente per l'impegno profuso. Infatti in occasione della cerimonia, i vari oratori, dal Rettore Ubertini, al Referente dell'archivio storico prof. Balzani, al prof. emerito Brizzi, hanno riconosciuto e ringraziato pubblicamente i meriti della dott.ssa Marciatori. Anche noi (come sito) abbiamo da anni una reciproca stimata collaborazione con la dott.ssa Marciatori ed eravamo entrambi invitati alla cerimonia. Purroppo Gallotta, per insorti impegni famigliari non ha potuto presenziare, il sottoscritto inceve, cappello alpino in testa, ha avuto l'onore di rappresentare il Corpo degli Alpini anche perchè nel corso della cerimonia sono state conferite la laurea "honoris causa" a due ufficiali degli alpini, uno bolognese di adozione (Fiaccadori) e due ufficiali di artiglieria da montagna, uno bolognese di nascita (Silvestri).


a destra il Rettore Ubertini, al centro il nipote Mario,
a sinistra il pronipote Carlo che sostiene la fotografia
del bisnonno Ermes "James" Fiaccadori.


....nell'occasione dell'incontro ho consegnato, molto
gradita, copia del ruolo matricolare di Ermes "James"
(come era chiamato in famiglia) Fiaccadori....


non essendovi più discententi diretti, il Rettore Ubertini
consegna la laurea di Mario Silvestri al Gen. Alimenti
comandante regionale Esercito Emilia Romagna.


STUDENTI ALPINI E ARTIGLIERI ALPINI CADUTI NELLA SECONDA GUERRA MONDIALE (1940-1945) LAUREATI "HONORIS CAUSA"

fotografia
cognome nome
luogo di nascita
grado
reparto
caduto/deceduto
località
decorazioni
al valor militare
laurea
data conferimento

Agostini Giuseppe

nato il 29 giugno 1921

a Mezzolombardo (Trento)

Sergente allievo ufficiale di complemento
11° Rgt. Alpini
Btg. "Trento"
caduto il 1° dicembre 1941
Pljevlje - Balcania

Medaglia di Bronzo

Pljevlje - Balcania
1° dicembre 1941

proclamato dottore “honoris causa”

in Economia e Commercio

il 5 novembre 1942

Annoni Alfredo

nato il 27 ottobre 1913

a Busseto (Parma)

Sottotenente di complemento
7° Rgt. Alpini
Btg. "Cadore"
caduto il 20 luglio 1941
Crna Gora - Balcania

Medaglia d'Argento

Sozino - Montenegro
20 luglio 1941

proclamato dottore “honoris causa”

in Agraria

il 5 novembre 1941

Blasi Gustavo

nato il 19 novembre 1921

ad Ancona

Sottotenente di complemento
9° Rgt. Alpini
caduto il 21 agosto 1943
Selva di Tarnova - Slovenia

Medaglia di Bronzo

Selva di Tarnova - Slovenia
21 agosto 1943

proclamato dottore “honoris causa”

in Ingegneria Industriale

il 7 dicembre 1946

Braito Walter

nato il 22 settembre 916

a Cares (Trento)

Tenente di complemento
11° Rgt. Alpini
Btg. "Trento"
caduto il 1° dicembre 1941
Pljevlje - Balcania

Medaglia di Bronzo

Pljevlje - Balcania
1° dicembre 1941

proclamato dottore “honoris causa”

in Economia e Commercio

il 5 novembre 1942

Cantele Antonio

nato il 21 febbraio 1918

a
Villanova di Camposampiero (Padova)

Sottotenente di complemento
9° Reggimento Alpini
Battaglione “Val Cismon”
265ª Compagnia
caduto il 20 gennaio 1943
Popowka - Russia

Medaglia d'Oro

fronte russo
30 dicembre 1942 - 20 gennaio 1943

proclamato dottore “honoris causa”

in Agraria

il 15 ottobre 1955

Capelli Angelo

nato il 15 ottobre 1916

a Cavezzo (Modena)

Tenente di complemento
6° Rgt. Alpini
Btg. "Val Chiese"
caduto il 1° settembre 1942
Kotowski - Russia

Medaglia di Bronzo

Kotowski - Russia
1° setrtembre 1942

proclamato dottore “honoris causa”

in Agraria

il 5 novembre 1942

Casanova Luciano

nato il 4 giugno 1915

a Bologna

Sottotenente di complemento
di Amministrazione
8ª sezione di sanità
Div. Alpina Julia
scomparso in mare il 28 marzo 1942 per l'affondamento del piroscafo Galilea  

proclamato dottore "honoris causa"

in Economia e Commercio

il 5 novembre 1942

Castellucci Giacinto

nato il 3 giugno 1915

a Ravenna

Sottotenente di complemento
8° Rgt. Alpini
Btg. "Val Tagliamento"
caduto l'8 gennaio 1941
Mali Topojanit - Albania

Croce di Guerra
Mali Quelqes - Albania
25-30 novembre 1940

Medaglia di Bronzo
Mali Topojanit - Albania
8 gennaio 1941

proclamato dottore “honoris causa”

in Medicina e Chirurgia

il 5 novembre 1941

Continenza Michele

nato il 26 gennaio 1921

a L'Aquila

Sottotenente di complemento
8° Reggimento Alpini
Btg. "Gemona"
71ª compagnia
deceduto il 2 marzo 1943
ospedale per ferite in
combattimento - Russia

Medaglia d'Argento

Nowo Postolajewka - Russia
20 gennaio 1943

proclamato dottore “honoris causa”

in Ingegneria Industriale

il 10 ottobre 1955

De Bernardi Giuseppe

nato il 6 novembre 1919

a Bologna

Sottotenente di complemento
1° Rgt. Art. Alpina
poi dopo l'8 settembre '43
in forza alla Div. "Garibaldi"
Brig. alpina "Taurinense"
40° Btg.
c.te di compagnia
"disperso" il 23 gennaio 1944
Montenegro

Medaglia d'Argento

Vrbica - Montenegro
23 gennaio 1944

proclamato dottore "honoris causa"

in Ingegneria Mineraria

il 23 aprile 2013

Doglioni Majer Claudio

nato il 1 settembre 1922

Bologna

Sottotenente in s.p.e.
7° Rgt. Alpini
partigiano combattente
caduto il 13 agosto 1944
Sedico (Belluno)
 

proclamato dottore “honoris causa”

in Giurisprudenza

il 25 aprile 1950

Ferrari Moreni Gaspare

nato il 12 aprile 1913

a Modena

Sottotenente di complemento
8° Rgt. Alpini
caduto il 30 dicembre 1940
fronte greco-albanese

Medaglia di Bronzo

Vallone-Albrem-Sevian- Albania
12-30 dicembre 1940

proclamato dottore “honoris causa”

in Scienze Agrarie

il 5 novembre 1941

Ferratini Paolo

nato il 19 febbraio 1917

a Bologna

Sottotenente di complemento
2° Rgt. Art. Alpina
Gruppo "Bergamo"
32ª batteria
caduto il 26 gennaio 1943
Nikolajewka - Russia
 

già laureato in Ingegneria Civile
proclamato dottore "honoris causa"

in Ingegneria Mineraria

il 7 dicembre 1946

Fonda Savio Paolo

nato il 20 luglio 1921

a Trieste

Sottotenente di complemento
9° Rgt. Alpini
Btg. "L'Aquila"
119ª compagnia armi accomp.
deceduto 21 marzo 1943
prigionia a Tambov - Russia
Medaglia d'Argento

Kopanchi-Novo Postoialni
21 gennaio 1943

proclamato dottore “honoris causa”

in Ingegneria Civile

il 15 ottobre 1955

Fonda Savio Pietro

nato il 27 giugno 1920

a Trieste

Tenente di complemento
3° Rgt. Art. Alpina
deceduto il 24 marzo 1943
prigionia a Tambov - Russia
 

proclamato dottore “honoris causa”

in Chimica Industriale

il 15 ottobre 1955

Giovannini Sergio

nato il 15 marzo 1923

a Bologna

Allievo ufficiale alpini
della Repubblica Sociale Italiana
deceduto il 9 luglio 1944
ospedale di Pesaro
per bombardamento in località
Morciano di Romagna
 

proclamato dottore “honoris causa”

in Chimica

il 7 dicembre 1946

Leoni Ezio

nato il 16 settembre 1915

Salò (Brescia)

Tenente di complemento
5° Rgt. Alpini

Btg. "Morbegno"
caduto il 22 gennaio 1943
Nowo Charkoska - Russia

Medaglia d'Argento

Nowo Charkoska - Russia
22 gennaio 1943

proclamato dottore “honoris causa”

in Economia e Commercio

il 7 dicembre 1946

Mascheroni Alessandro

nato il 18 novembre 1921

a Seriate (Bergamo)

Sottotenente di complemento
6° Rgt. Art. Alpina
Gruppo "Val Chisone"

Partigiano combattente
formazioni "Cacciatori delle Alpi"

caduto il 19 agosto 1944
Corona - Bergamo
 

proclamato dottore “honoris causa”

in Agraria

il 25 aprile 1950

Massenzi Giovanni

nato il 24 ottobre 1912

a Regnana Bedollo (Trento)

Sottotenente di complemento
11° Rgt. Alpini
Btg. "Trento"
caduto il 9 marzo 1941
Monte Golico - Grecia
 

proclamato dottore “honoris causa”

in Economia e Commercio

il 5 novembre 1942

Nicolaj Aldo

nato il 15 marzo 1917

a Bazzano (Bologna)

Sottotenente di complemento
8° Rgt. Alpini
Btg. "Gemona"
caduto il 9 novembre 1940
Monte Pindo - Grecia

Medaglia di Bronzo

Monte Pindo - Grecia
9 novembre 1940

proclamato dottore “honoris causa”

in Filosofia

il 5 novembre 1942

Palmieri Giovanni Battista
(Gianni)

nato il 16 dicembre 1921

a Bologna

Caporale allievo ufficiale di complemento
Scuola Militare Alpina di Aosta
poi 11° Rgt. Alpini

partigiano combattente
36ª Brigata "Bianconcini"

caduto a Ca' di Guzzo - Romagna
30 settembre 1944

Medaglia d'Oro

Ca' di Guzzo - Romagna
30 settembre 1944

proclamato dottore "honoris causa"

in Medicina e Chirurgia

il 7 dicembre 1946

Riolfi Bruno

nato il 28 dicembre 1916

a Mantova

Sottotenente di complemento
6° Rgt. Alpini
Btg. "Verona"
caduto l'8 novembre 1942
Rossosch - Russia

Medaglia di Bronzo

Rossosch - Russia
8 novembre 1942

proclamato dottore “honoris causa”

in Economia e Commercio

il 7 dicembre 1946

Rondelli Vittorio

nato il 26 marzo 1918

a Bologna

Sottotenente di complemento
4° Rgt. Art. Alpina
Gruppo "Val Po"
deceduto il 31 marzo 1943
prigionia campo 74, Oranki
Russia
 

proclamato dottore “honoris causa”

in Lettere e Filosofia

il 7 dicembre 1946

Saccomani Augusto

nato il 13 gennaio 1917

a Firenze

Sottotenente medico di complemento
103° Rgt. alpini di marcia
408ª compagnia
Divisione "Julia"
caduto il 18 maggio 1943
Monte Nero-Caporetto

Medaglia d'Argento

Monte Nero-Caporetto
(Gorizia)
aprile-maggio 1943

già laureato
in Medicina e Chirurgia
ricevette "honoris causa" il diploma di specializzazione in Clinica delle Malattie Nervose e Mentali

il 7 dicembre 1946

Simoni Ivo

nato il 6 febbraio 1917

a Ferrara

Sottotenente di complemento
4° Gruppo Alpini "Valle"
Btg. "Val d'Orco"
caduto il 17 gennaio 1942
Danilovgrad - Montenegro

Medaglia di Bronzo

Danilovgrad - Montenegro
gennaio 1942

proclamato dottore “honoris causa”

in Economia e Commercio

il 5 novembre 1942

Tagliavento Giuseppe

nato il 27 marzo 1917

ad Ancona

Sottotenente di complemento
8° Rgt. Alpini
Btg. "Tolmezzo"
6ª compagnia
caduto il 27 febbraio 1941
Monte Golico - Grecia

Medaglia di Bronzo

Monte Golico - Grecia
27 febbraio 1941

proclamato dottore “honoris causa”

in Economia e Commercio

5 novembre 1942

Terzi Giulio

nato il 23 luglio 1916

a Bergamo

Tenente di complemento
Alpini
partigiano combattente
caduto il 16 agosto 1944
Avezzano (L'Aquila)
 

proclamato dottore “honoris causa”

in Economia e Commercio

il 7 dicembre 1946

Visioli Dino

nato il 30 maggio 1920

a Gussola (Cremona)

Sottotenente di complemento
9° Rgt. Alpini
Btg. "Val Cismon"
caduto il 24 dicembre 1942
Ivanowca - Russia

Medaglia d'Argento

Ivanowca - Russia
24 dicembre 1942

proclamato dottore “honoris causa”

Economia e Commercio

il 7 dicembre 1946

Zuanni Aulo

nato il 1 giugno 1916

a Trieste

Sottotenente di complemento
3° Rgt. Art. Alpina
Gruppo "Conegliano"
14ª batteria
caduto il 7 marzo 1941
Monte Golico - Grecia

Croce di Guerra
Epiro - Grecia
28 ottobre-11 novembre 1940

Medaglia di Bronzo
Monte Golico - Grecia
7 marzo 1941

proclamato dottore “honoris causa”

in Chimica Industriale

il 7 dicembre 1946

 

a) ad Alfredo Annoni è intitolata la scuola elementare di Roncole Verdi, frazione di Busseto (Parma)
b) ad Antonio Cantele sono intitolate due vie: una a Padova e l'altra a Villanova di Camposampiero (Padova)
c) ai fratelli Fonda Savio sono intitolati un rifugio alpino e una scuola media a Trieste
d) Giovanni Massenzi fu capogruppo A.N.A. di Bedollo (Trento) dal 1937 al 1941
e) Giovanni Palmieri : per ulteriori notizie vedi le pagine a lui dedicate sul sito ai link : Palmieri - Palmieri Gianni
f) Ivo Simoni : per ulteriori notizie vedi la pagina a lui dedicata sul sito al link : Simoni Ivo

Le fotografie degli studenti: Baldrati Luigi, Cantele Antonio, Castellucci Giacinto, Codivilla Ernesto, De Bernardi Giuseppe, Ferratini Paolo, Fonda Savio Paolo, Fonda Savio Pietro, Ghini Giovanni, Gibertini Ottavio, Martinelli Pietro, Nicolaj Aldo, Palmieri Giovanni Battista, Parisano Renato, Poli Guido, Saccomani Augusto, Simoni Ivo, erano già presenti nell'archivio del nostro sito.

Le fotografie di: Agostini Giuseppe, Annoni Alfredo, Blasi Gustavo, Bonessio Ettore, Braito Walter, Capelli Angelo, Continenza Michele, Doglioni Majer Claudio, Doglioni Majer Claudio, Ferrari Moreni Gaspare, Giovannini Sergio, Krisar Carlo, Leoni Ezio, Mayr Alberto Antonio, Marinelli Norberto, Marinelli Norberto, Massenzi Giovanni, Ravagnan Giuseppe, Riolfi Bruno, Rondelli Vittorio, Sala Rosa Emilio, Strazziari Mario,Visioli Dino, sono state gentilmente concesse dall'Archivio Storico dell'Università di Bologna, che ne mantiene la proprietà e i diritti di riproduzione.

La fotografia di De Bernardi Giuseppe è stata concessa dal fratello ing. Antonio per interessamento di Mario Gallotta. A Gallotta si deve anche il merito di aver rintracciato notizie del Sottotenente Giuseppe De Bernardi e di aver proposto il conferimento della Laurea Honoris Causa "alla memoria", concessa in data di martedì 23 aprile 2013 nelle mani del fratello ing. Antonio. La commovente cerimonia si è svolta presso la Sala dell'VIII centenario in Rettorato, presenti Autorità militari e universitarie.
La fotografia di Tinti Giorgio è stata rintracciata da Mario Gallotta e concessa dall'Archivio Storico dell'Università di Bologna.
La fotografia e le notizie di Casanova Luciano e Ravagnan Giuseppe, sono state gentilmente concesse dall'Archivio Storico dell'Università di Bologna, che ne mantiene la proprietà e i diritti di riproduzione.

 

(1) Si ringrazia l’Archivio Storico dell’Università di Bologna (nella persona della Dott.ssa Sandra Marciatori) per la collaborazione prestata.

Si segnala altresì la pubblicazione della stessa autrice (Laureati Honoris Causa 1888-2008, CLUEB. Bologna 2009), fonte preziosa per
le ricerche effettuate.