archivio Giuseppe Martelli
dedicato agli alpini in armi e in congedo

le Medaglie d'Oro al valor militare
indicate sui Vessilli e sui Medaglieri delle Sezioni A.N.A.


pagina aggiornata al 1° gennaio 2016

elenco ufficiale delle M.O. assegnate ai Vessilli e Medaglieri
delle Sezioni A.N.A. redatto dalla Sede Nazionale A.N.A.
( elenco gentilmente concesso dal Centro Studi Nazionale A.N.A. )

 

SEZIONE A.N.A. e Sede

le M.O. assegnate ai Vessilli dalla Sede Nazionale

le M.O. asegnate ai Medaglieri dalla Sede Nazionale

Abruzzi (L’Aquila)

Campomizzi Gino (1942)
Di Cocco Alfredo (1917)
Di Giacomo Silvio (1940)
Esposito Giovanni (1912)
Grue Aurelio (1896)
Mazzocca Giuseppe (1942)
Piccinini Ugo (1942)
Rebeggiani Enrico (1941)
Rendina Luigi (1941)

Barbati Alfredo (1941)
De Vitis Sergio (1944)
Freda Filippo (1936)
Gianmarco Enrico (1940)
Acqui Terme Cazzulini Francesco (1943)
Pettinati Luigi (1915)
nessuna Medaglia d’Oro
Alessandria nessuna Medaglia d’Oro Belloccio Giovanni (1937)
Aosta nessuna Medaglia d’Oro
Chanoux Emilio (1944)
Marcoz Vittorio (1940)
Ramirez Ettore (1944)
Asiago nessuna Medaglia d’Oro
nessuna Medaglia d’Oro
Asti Bella Cesare (1943)
Montiglio Vittorio (1920)
Piglione Luigi (1916)
nessuna Medaglia d’Oro
Bari De Rosa Francesco (1896)
D’Angelo Michele (1912)
Marrone Alberico (1940)
D’Avanzo Lorenzo (1940)
Russo Nicola (1954)
Bassano del Grappa Sasso Marco (1917) Fincato Giovanni (1944)
Olivetti Vito (1945)
Belluno Ampezzan Angelo (1943)
Calbo Carlo Luigi (1943)
Castellani Bortolo (1941)
D’Incau Solideo (1941)
Gabrieli Angelo (1942)
Paolin Emidio (1941)
Del Din Renato (1944)
Piol Agostino (1944)
Bergamo Briolini Franco (1943)

Gasparini Vittorio (1944)
Salvatoni Giov. Battista (1937)

Biella Astrua Danilo (1943)
Brevi Don Giovanni (1954)
nessuna Medaglia d’Oro
Bolognese Romagnola (Bologna) Curti Stefanino (1917)
Del Monte Aldo (1936)
Balbo Italo (1940)
Jacchia Mario (1944)
Meneghetti Secondo (1941)
Palmieri Giovanni (1944)
Pasi Mario (1945)
Bolzano nessuna Medaglia d’Oro nessuna Medaglia d’Oro
Brescia

Bertolotti Giuseppe (1917)
Frugoni Alessandro (1943)
Gamba Fausto (1942)
Gnutti Serafino (1941)
Guarnieri Enea (1917)

nessuna Medaglia d’Oro

Cadore (Calalzo di Cadore) nessuna Medaglia d’Oro nessuna Medaglia d’Oro
Carnica (Tolmezzo)
Durigon Anselmo (1943) Liuzzi Alberto (1937)
Casale Monferrato Marbello Livio (1940)
Signorini Paolo (1943)
Rossi Italo (1944)
Ceva Ferrero Francesco (1943)
Ratto Benvenuto (1941)
nessuna Medaglia d’Oro
Cividale Lesa Severino (1941) nessuna Medaglia d’Oro
Colico nessuna Medaglia d’Oro nessuna Medaglia d’Oro
Como Auguadri Adriano (1941)
Piatti Giovanni (1943)
Sampiero Franco (1940)
Tarchini Giovanni (1942)
Venini Corrado (1916)
Massina Giuseppe (1937)
Olivelli Teresio (1945)
Conegliano Bortolotto Giovanni (1942)
Dorigo Sante (1918)
Maset Pietro (1945)
Spellanzon Luigi (1938) 
Cremona Bertolotti Luciano (1943) nessuna Medaglia d’Oro
Cuneo Beltricco Aldo (1916)
Grandi Giuseppe (1943)
Oberto Don Stefano (1943)
Barbero Carlo (1945)
Bellino Pietro (1944)
Dacono Pietro (1944)
Galimberti Tancredi (1944)
Marchisio Pietro (1944)
Micheletti Andrea (1945)
Trossarelli Giovanni (1915)
Tua Felice (1941)
Domodossola Bagnolini Attilio (1936) Curotti Silvestro (1944)
Feltre Cescato Francesco (1943)
Toigo Giuseppe (1942)
Zanibon Vittorino (1941)
Antoniol Gino Agostino (1944)
Zancanaro Angelo (1944)
Firenze Brosadola Lorenzo (1943)
Bucchi Novenio Elvenio (1918)
Cattalochino Alceo (1917)
Fabbri Marino (1928)
Pasquali Villy (1943) 
Gemona nessuna Medaglia d’Oro nessuna Medaglia d’Oro
Genova Cantore Antonio (1915) (01)
D’Eramo Italo (1943)
Da Ros Eros (1943)
Gavoglio Carletto (1942)
Manfredi Luigi (1943)

Sibona Silvio (1943)
Solimano Francesco (1943)
Zanotta Aldo (1940)

Cuneo Gildo (1941)
Grosso Pietro (1937)
Salvarezza Giuseppe (1944) 
Gorizia Colobini Pietro (1941)
Zani Luciano (1943)
nessuna Medaglia d’Oro
Imperia Brunengo Giacomo (1941)
Gerbolini Andrea (1943)
Madalena Nicolò (1913)
Viale Pio (1942)
Intra nessuna Medaglia d’Oro nessuna Medaglia d’Oro
Ivrea Ranieri Bruno (1940)
Talentino Ferruccio (1916)
nessuna Medaglia d’Oro
La Spezia Psaro Rodolfo (1940) nessuna Medaglia d’Oro
Latina nessuna Medaglia d’Oro
nessuna Medaglia d’Oro 
Lecco nessuna Medaglia d’Oro nessuna Medaglia d’Oro
Luino nessuna Medaglia d’Oro nessuna Medaglia d’Oro
Marche (Jesi) Achilli Raul (1943)
Avenanti Giuseppe (1943)
Ceccaroni Alessandro (1941)
Giacomini Giovanni (1940)
Michelini Tocci Franco (1918)
Rossi Domenico (1943)
Pizzarello Ugo (1917)
Tommasi Gino (1944)
Marostica Cecchin Giovanni (1917) nessuna Medaglia d’Oro
Massa Carrara Buttiglioni Carlo (1941)
Viola Ettore (1918) (02)
nessuna Medaglia d’Oro
Milano Albera Luigi (1943)
Barbieri Francesco (1916)
Caimi Giuseppe (1917)
Confalonieri Francesco (1940)
Contro Ernesto (1941)
Di Prampero Artico (1940)
Barany Hindart Camillo (1936)
Bazzi Carlo (1916)
Gasparotto Leopoldo (1944)
Gola Marco (1942)
Lusardi Aldo (1935)
Paselli Ernesto (1918)
Pizzigoni Ferruccio (1943)
Pucci Marcello (1937)
Modena Boselli Rodolfo (1912)
Tavoni Gaetano (1941)
Barbieri Vittorio (1944)
Molise (Campobasso) nessuna Medaglia d’Oro nessuna Medaglia d’Oro
Mondovì Annoni Alessandro (1941)
Filippi Michele (1943)
Rizzacasa Ermanno (1941)
De Giorgio Havis (1939)
Galliano Giuseppe (1893)
Galliano Giuseppe (1896)
Martini Mauri Enrico (1945) 
Monza nessuna Medaglia d’Oro nessuna Medaglia d’Oro
Napoli Baisi Giuseppe (1942)
Bianchini Eduardo (1896)
Ciamarra Antonio (1917)
Parrilla Angelo (1918) (03)
Abate Sergio (1936)
Andolfato Ezio (1936)
Arena Giuseppe (1936)
Cirino Emilio (1943)
Daniele Antonio (1936)
Fava Lorenzo (1944)
Lordi Roberto (1944)
Paternostro Silvio (1937)
Novara De Cobelli Augusto (1945)
Fregonara Mario (1941)
Bertani Enrico (1945)
Omegna nessuna Medaglia d’Oro nessuna Medaglia d’Oro
Padova Cantele Antonio (1943)
Lanari Astorre (1940)
Turolla Joao (1940)
Boschiero Riccardo (1944)
Grassi Antonio (1938) 
Palmanova nessuna Medaglia d’Oro nessuna Medaglia d’Oro
Parma Cella Pietro (1896)
Racagni Paolo (1917)
Rossi Giuseppe (1943)
Banzola Eugenio (1945)
Bottego Vittorio (1897)
Vignali Rolando (1944)
Pavia Bascapè Angelo (1941)
Magnani Franco (1954)
Coralli Luigi (1918)
Romero Giovanni (1896)
Piacenza Sidoli Giuseppe (1938) nessuna Medaglia d’Oro
Pinerolo Chiampo Pietro (1940)
Martinat Giulio (1943)
Rivoir Adolfo (1940)
 
Rampini Guido (1945)
Pisa/Lucca/Livorno (Lucca) Heusch Vittorio (1942)
Orzali Angelo (1943)
Tempesti Ferruccio (1943)
Tinivella Umberto (1941)
Vincenti Giovanni (1943)
Zerboglio Vincenzo (1918)
Alonzo Antonio (1937)
Bertagni Giov.Battista (1945)
Spolidoro Rurich (1945)
Pordenone Bortolussi Aldo (1943)
Chiaradia Dario (1943)
Maronese Olivio (1943)

Urli Ferdinando (1916)
nessuna Medaglia d’Oro
Reggio Emilia Ferretti Lino (1941)
Reverberi Luigi (1943)
Agosti Vasco (1937)
Roma Fabiani Riccardo (1943)
Guerriera Enrico (1944)
Menotti Ciro (1942)
Slapater Scipio Secondo (1943)
 

Castagna Oreste (1944)
Cordero Lanza di Montezemolo Giuseppe (1944)
De Gregori Francesco (1945)
Evangelisti Carlo (1941)
Zignani Goffredo (1943)

Salò nessuna Medaglia d'Oro Papa Achille (1917)
Saluzzo Musso Mario (1915) nessuna Medaglia d’Oro 
Sardegna (Cagliari) De Martini Giuseppe (1941)
Scapolo Ivone (1940)
Stagno Italo (1947)
Gigli Mauro (2012)
Zanfarino Maurizio (1918)
Savona Anselmi Alessandro (1943)
Cesari Mario (1943)
De Caroli Riccardo (1911)
Reatto Efrem (1936)
Turinetto Aldo (1942)
nessuna Medaglia d’Oro 
Sicilia (Catania) Franco Enrico (1941)
Siragusa Giulio Cesare (1943)
Adorno Andrea (2010)
Amoroso Gaetano (1939)
Deodato Pier Luigi (1941)
Magliocco Vincenzo (1936)
Sondrio Perego Giuseppe (1943)
Sertoli Antonio (1916)
Soncelli Giovanni (1943)
nessuna Medaglia d’Oro
Tirano nessuna Medaglia d’Oro nessuna Medaglia d’Oro
Torino Cavaglià Luigi (1942)
Colinelli Federico (1942)
Enrico Federico (1940)
Giordana Carlo (1916)
Nicola Lorenzo (1943)
Bresciano Carlo (1939)
Buffa di Perrero Carlo (1916)
Burlando Ferdinando (1945)
Castagneri Bernardo (1945)
Della Noce Adolfo (1936)
Giaretto Mario (1942)
Giuliano Mario (1940)
Serafino Adolfo (1944)
Trento Battisti Cesare (1916)
Battisti Ferruccio (1941)
Degol Giuseppe (1915)

Lunelli Italo (1916)
Poli Guido (1917)
Stefenelli Ferruccio (1917)
Baroni Tullio (1937)
De Bertolini Carlo (1939)
Manci Giannantonio (1944)
Treviso Fantina Egidio Aldo (1941)
Feruglio Manlio (1917)
Reginato Enrico (1954)
Salsa Tommaso (1913)
Ziliotto Angelo (1943)
Girardini Giovanni (1944)
Zannini Alessandro (1945)
Trieste Buffa Silvano (1941)
Corsi Guido (1917)
Filzi Fabio (1916)
Giani Nicolò (1941)
Slataper Giuliano (1943)
Cadermatz Mario (1941)
Granbassi Mario (1939)
Panfili Odorico (1938) (a)
Udine Barnaba Pier Arrigo (1918)
Cavarzerani Antonio (1941)
Giavitto Ugo (1941)
Zucchi Paolino (1943)
Gabelli Luigi (1936)
Valdagno nessuna Medaglia d’Oro nessuna Medaglia d’Oro
Valdobbiadene nessuna Medaglia d’Oro nessuna Medaglia d’Oro
Vallecamonica (Breno) Magnolini Leonida (1943)
Tognali Angelo (1918)
Tonolini Francesco (1918)
Moles Giuseppe (1938)
Venturini Giovanni (1945)
Valsesiana (Varallo Sesia)
Bonini Mario (1941) nessuna Medaglia d’Oro
Valsusa (Susa) Ponzinibio Lino (1946) nessuna Medaglia d’Oro
Varese Zucchi Gian Luigi (1918) nessuna Medaglia d’Oro
Venezia Capitò Luciano (1943)
Polla Arduino (1917)
Sarfatti Roberto (1918)
Testolini Giuseppe (1917)
Liverani Michele (1937)
Piva Cesare (1943)
Vercelli Garrone Eugenio (1917)
Garrone Giuseppe (1917)
Varese Vittorio (1915)
Failla Giuseppe (1944)
Gastaldi Giovanni (1944)
Scalise Aldo Maria (1942)
Verona Brusco Bruno (1941)
Chiarle Felice (1918)
Ferroni Gino (1943)
Gioppi Antonio (1916)
Piccoli Marcello (1943)
Vinco Libero (1943)
Fasulo Mario (1937)
Tolu Enzo (1943)
Vicenza Masotto Umberto (1896) Baron Germano (1945)
Cappelletto Giuseppe (1942)
Chilesotti Giacomo (1945)
Giuriolo Antonio (1944)
Vittorio Veneto Pagliarin Annibale (1940)
Tandura Alessandro (1918) (04)
Tandura Luigino (1944)
BELGIO Francescatto Mario (1940) nessuna Medaglia d’Oro
GERMANIA Goi Alberto (1943) nessuna Medaglia d’Oro 
PERU' Cicirello Antonio (1936) nessuna Medaglia d’Oro 
VENEZUELA Mendozza Giuseppe (1943) nessuna Medaglia d’Oro
(01) il Generale Cantore Antonio all'atto del fatto d'armi non comandava un reparto alpini ma la 2ª Divisione di Fanteria ed è indicata secondo me erroneamente sul Labaro Nazionale/Vessillo Sezionale, pertanto andrebbe considerata M.O. da apporre sul Medagliere.
(02) Viola Ettore, nato a Villafranca in Lunigiana-Massa e Carrara, non ha mai militato nelle Truppe Alpine. Dal suo Stato di Servizio risulta nel 1915 soldato nell’88° Rgt. Fanteria. Dopo il corso ufficiali, Sottotenente e Tenente nel 75° Rgt. Fanteria quindi Capitano nel 149° Rgt. Fanteria. Nella primavera 1918 comandante della compagnia “Fiamme Nere” (Arditi) del VI Reparto d’Assalto. Anche per lui vale quanto segnalato dal Sindaco di Longobucco per la M.O. Angelo Parrilla e cioè che; probabilmente la confusione è nata dal fatto che l'intero carteggio del VI Reparto d'Assalto fu versato al Comando del 7° Reggimento Alpini.
(03) Parrilla Angelo, nato a Longobucco-Cosenza, non ha mai militato nelle Truppe Alpine. Dal suo Stato di Servizio risulta nel 1917 Aspirante Ufficiale nel 113° Rgt. Fanteria “Mantova”, poi dal luglio 1918 Sottotenente volontario nelle “Fiamme Nere” (Arditi) del VI Reparto d’Assalto. Il VI Reparto d’Assalto era formato da tre compagnie “Fiamme Verdi” (Alpini), “Fiamme Nere” (Arditi), “Fiamme Cremisi” (Bersaglieri).
(aggiornamento inserito il 15 gennaio 2006 - A conferma di quanto da me affermato ed emerso nelle mie ricerche sulla M.O. Angelo Parrilla, mi è giunta in data 4 dicembre 2005 da parte del Sindaco del Comune di Longobucco questa precisazione che trascrivo: "Ho notato che lei sul suo sito cita lo Stato di Servizio di Angelo Parrilla. Stiamo ultimando un libro sull'eroe e ci sarebbe estremamente utile avere una copia del documento o qualsiasi altra notizia. Ha ragione: Angelo non era degli alpini. Abbiamo il berretto con fiamma nera. Probabilmente la confusione è nata dal fatto che l'intero carteggio del VI Reparto d'Assalto fu versato al Comando del 7° Reggimrento Alpini, come risulta dalla documentazione in nostro possesso")
(04) Tandura Alessandro, all'atto del fatto d'armi non era in servizio nelle Truppe Alpine ed è indicata secondo me erroneamente sul Labaro Nazionale/Vessillo Sezionale, pertanto andrebbe considerata M.O. da apporre sul Medagliere.

Aggiornamenti inseriti il 15 settembre 2008.
(a) Dalla documentazione gentilmente pervenuta in data 6 marzo 2008 dal Generale Dott. Ing. Bruno Pamfili, discendente della M.O. Odorico Panfili, confermate dalla nipote Diana Panfili (residente in Australia e che mi ha gentilmente inviato ulteriori documenti ed inedite fotografie) sappiamo che discendeva da nobile famiglia originaria di Trieste, pertanto questa Medaglia d'Oro va assegnata alla Sezione di Trieste. Per ulteriori notizie aggiuntive apri la pagina m.o_panfili
Preciso che la Sezione di Treste non aveva mai fatto richiesta di assegnazione in quanto, ne la Sezione e nemmeno la Sede Nazionale erano a conoscenza di questa sua ascendenza triestina.

In data 31 ottobre 2015 il Consiglio Direttivo Nazionale A.N.A. ufficializza la fusione delle due Sezioni di Sondrio e Tirano (che verrà costituita nel 1967) che confluiscono nella nuova "Sezione Valtellinese", riprendendo la storica originaria denominazionme del 1922 della Sezione di Sondrio.