archivio Giuseppe Martelli
dedicato agli alpini in armi e in congedo

MEDAGLIE d’ORO al Valore Militare della Guerra 1915–1918
conferite a militari in servizio nelle Truppe Alpine all’atto del fatto d’armi

pagina aggiornata al 15 giugno 2007

Inserite per ogni decorato la motivazione della medaglia e concise note biografiche. Il link di accesso è sul nome.
Aggiornati anche, dopo ulteriore ricerca e dove rintracciati, i dati più precisi del reparto di appartenenza.
 

Cognome Nome

Grado e Reparto

Località del fatto d’armi

Barbieri Francesco

nato nel 1894 a Milano

Tenente

7° Rgt. Alpini

Btg. “Val Cordevole”

Aiut. Maggiore del Btg.

Cresta di Costabella 5-6 ottobre 1916

Caduto sul campo

Barnaba Pier Arrigo

nato nel 1891 a Buia (Udine)

Tenente

8° Rgt. Alpini

Btg. “Val Fella”

Piave-Tagliamento ottobre-novembre 1918

Decorato vivente

Battisti Cesare

nato nel 1875 a Trento

Tenente

6° Rgt. Alpini

Btg. “Vicenza”

C.te 2ª compagnia di marcia

Monte Corno di Vallarsa 10 luglio 1916

Prigioniero, condannato a morte il 16 luglio 1916

Beltricco Aldo

nato nel 1892 a S. Damiano Macra (Cuneo)

Capitano s.p.e.

4° Rgt. Alpini

Btg. “Aosta”

C.te 41ª compagnia

Coston di Lora-Monte Pasubio 10 settembre 1916

Caduto sul campo

Bertolotti Giuseppe

nato nel 1890 a Gavardo (Brescia) Gruppo Alpini della Sezione di Salò

Capitano s.p.e.

2° Rgt. Art. Montagna

C.te 44ª batteria

Monte Badenecche 21 novembre-4 dicembre1917

morto in prigionia ad Innsbruk il 29 dicembre 1917

Bucchi Novenio

nato nel 1895 a Cascia (Perugia) località nella giurisdizione della Sezione di Firenze

Sergente

1° Rgt. Art. Montagna

163ª batteria

Carso (quota 208 sud) 7 sett. 918, zona di Gorizia nov.916, Pieve di Monte Aperta 28 ott.917, Monte Grappa 1° luglio 1918

Decorato vivente

Caimi Giuseppe

nato nel 1890 a Milano

Tenente s.p.e.

7° Rgt. Alpini

Btg. “Feltre”

64ª compagnia

Cima Valderoa 14 dicembre 1917

Deceduto il 26 dicembre 1917 per ferita all’ospedale militare di Ravenna

Cecchin Giovanni

nato nel 1894 a Marostica (Vicenza)

Tenente

6° Rgt. Alpini

Btg. “Sette Comuni”

C.te 94ª compagnia

Cima Ortigara 10-19 giugno 1917

Caduto sul campo

Chiarle Felice

nato nel 1871 a Peschiera (Verona)

Maggiore s.p.e.

3° Rgt. Art. Montagna

C.te 17° Gruppo

Trambilleno 15-18 maggio 1916

Caduto sul campo

Ciamarra Antonio

nato nel 1891 a Napoli

Aspirante Ufficiale

3° Rgt. Alpini

Btg. “Moncenisio”

202ª compagnia

Monte Tomba 28 novembre 1917

Decorato vivente

Corsi Guido

nato nel 1887 a Trieste

Capitano

7° Rgt. Alpini

Btg. “Feltre”

C.te 64ª compagnia

Val Sugana 26 maggio 1916, Cima Valderoa 13 dicembre 1917

Caduto sul campo

Curti Stefano

nato nel 1895 a Imola (Bologna)

Capitano s.p.e.

2° Rgt. Alpini

Btg. “Val Varaita”

C.te 221ª compagnia

Vidor 10 novembre 1917

Caduto sul campo

Degol Giuseppe

nato nel 1882 a Strigno (Trento)

Aspirante Ufficiale

6° Rgt. Alpini

Btg. “Verona”

56ª compagnia

Corna Calda (Albereto-Trentino) 14 novembre 1915

Caduto sul campo

Di Cocco Alfredo

nato nel 1885 a Popoli (L’Aquila) passato poi in Provincia di Pescara

Capitano s.p.e.

3° Rgt. Art. Montagna

C.te 9° Gruppo

(Gruppo “Onelia”)

Montefera 18 novembre 1917

Caduto sul campo

Dorigo Sante

nato nel 1892 a Farra di Soligo (Treviso) Gruppo Alpini della Sezione di Conegliano

Sottotenente

6° Rgt. Alpini

XXIX Reparto d’Assalto

Compagnia “fiamme verdi”

Zugna Torta 23 maggio 1918

Decorato vivente

Feruglio Manlio

nato nel 1892 a S. Trovaso di Preganziol (Treviso)

Capitano

7° Rgt. Alpini

Btg. “Monte Pavione”

C.te 148ª compagnia

Val Calcino 11-12 dicembre 1917

Caduto sul campo

Filzi Fabio

nato nel 1884 a Pisino d’Istria (Venezia Giulia) da padre originario di Folgaria (Trento)

Sottotenente

6° Rgt. Alpini

Btg. “Vicenza”

2ª compagnia di marcia

Monte Corno di Vallarsa 10 luglio 1916

Prigioniero, condannato a morte il 16 luglio 1916

Garrone Eugenio

nato nel 1888 a Vercelli

Tenente

8° Rgt. Alpini

Btg. “Tolmezzo”

6ª compagnia

Coston di Lora settembre 1916, Dosso Faiti maggio 1917, Col della Beretta 14 dicembre 1917

Deceduto in prigionia a Salisburgo il 6 gennaio 1918

Garrone Giuseppe

nato nel 1886 a Vercelli

Capitano

8° Rgt. Alpini

Btg. “Tolmezzo”

C.te 6ª compagnia

Carnia 1916-1917, Col della Beretta 14 dicembre 1917

Caduto sul campo

Gioppi Conte Antonio

nato nel 1863 a Sermide (Mantova) località nella giurisdizione della Sezione di Verona

Colonnello s.p.e.

C.te 6° Gruppo Alpini

Monte Pasubio 9-13 ottobre 1916

Deceduto all’ospedale di Schio

Giordana Carlo

nato nel 1865 a Moncalieri (Torino)

Colonnello s.p.e.

C.te 4° Rgt. Alpini

Adamello aprile-maggio 1916

Caduto sul campo

Guarnieri Enea

nato nel 1894 a Passirano (Brescia)

Capitano

2° Rgt. Alpini

Btg. “Val Stura”

C.te 214ª compagnia

Monte Rombon 16 settembre 1916, Ortigara 19 giugno 1917, Monte Cavallo 27 ottobre 1917, Aschak sul Danubio 15 giugno 1918

Deceduto in prigionia

Lunelli Italo

nato nel 1891 a Trento

Aspirante Ufficiale

7° Rgt. Alpini

Btg. “Belluno”

34ª compagnia

Passo della Sentinella 16 aprile 1916

Decorato vivente

Michelini Tocci Franco

nato nel 1899 a Cagli (Pesaro)

Sottotenente

7° Rgt. Alpini

Btg. “Pieve di Cadore”

68ª compagnia

Monte Valderoa (Grappa) 27 ottobre 1918

Caduto sul campo

Montiglio Vittorio

nato nel 1903 a Valparaiso (Cile) da padre originario di Casorzo Monferrato (Asti)

Tenente

7° Rgt. Alpini

Btg. “Feltre”

C.te plotone d’assalto del Btg.

Italia-Albania giugno 1917-giugno 1920

Decorato vivente

Musso Mario

nato nel 1879 Saluzzo (Cuneo)

Capitano s.p.e.

2° Rgt. Alpini

Btg. “Saluzzo”

C.te 21ª compagnia

Val di Puartis 14 settembre 1915

Caduto sul campo

Pettinati Luigi

nato nel 1864 a Cavatore (Alessandria)

Tenente Colonnello s.p.e.

C.te Gruppo Alpini B

Potoce, Vrata, Vrsic 31 maggio- Za Kraju 9 giugno 1915

Caduto sul campo

Piglione Luigi

nato nel 1866 a Corsione (Alessandria) passato poi in Provincia di Asti

Tenente Colonnello s.p.e.

2° Rgt. Alpini

C.te Btg. “Saluzzo”

Monte Kukla 4-10 maggio 1916

Caduto sul campo

Poli Guido

nato nel 1894 a Mattarello (Trento)

Tenente

1° Rgt. Alpini

Btg. “Val Tanaro”

204ª compagnia

Monte Ortigara 19-20 giugno 1917

Caduto sul campo

Polla Arduino

nato nel 1884 a Venezia

Tenente

6° Raggruppamento Alpini

Reparto d’Assalto “Fiamme Verdi”

Ponte di Vidor, Montenera, Monte Asolone 10 novembre-20 dicembre 1917

Decorato vivente

Racagni Paolo

nato nel 1888 a Parma

Tenente

3° Rgt. Alpini

Btg. “Moncenisio”

C.te 186ª Sezione mitragliatrici

Selletta Vodice 19 maggio 1917

Caduto sul campo

Sarfatti Roberto

nato nel 1900 a Venezia

Caporale

6° Rgt. Alpini

Btg. “Monte Baldo”

92ª compagnia

Case Ruggi (Val Sasso) 28 gennaio 1918

Caduto sul campo

Sasso Marco

nato nel 1896 a Oliero di Valstagna (Vicenza)

Tenente

7° Rgt. Alpini

Btg. “Monte Pavione”

149ª compagnia

Monte Fontanet, Val Calcino 11 dicembre 1917

Caduto sul campo

Sertoli Antonio

nato nel 1894 a Sondrio

Sottotenente

5° Rgt. Alpini

Btg. “Stelvio”

Cocuzzolo Vrsic, Monte Nero 25-26 maggio 1916

Caduto sul campo

Stefenelli Ferruccio

nato nel 1898 a Trento

Sottotenente

3° Rgt. Alpini

Btg. “Moncenisio”

102ª compagnia

Col Caprile 16 dicembre 1917

Decorato vivente

Talentino Ferruccio Antonio

nato nel 1896 a Madrid (Spagna) da famiglia originaria di Castellamonte (Torino)

Sottotenente

8° Rgt. Alpini

Btg. “Monte Arvenis”

152ª compagnia

Monte Busa Alta (quota 2456) 5-6 ottobre 1916

Caduto sul campo

Testolini Giuseppe

nato nel 1896 a Venezia

Tenente

6° Rgt. Alpini

Btg. “Val Brenta”

Col della Beretta 28 novembre 1917

Caduto sul campo

Tognali Angelo

nato nel 1897 a Vione (Brescia) Gruppo Alpini della Sezione di Salò

Tenente

7° Rgt. Alpini

Btg. “Monte Pelmo”

147ª compagnia

Col del Cuk (Grappa) 25-28 ottobre 1918

Caduto sul campo

Tonolini Francesco

nato nel 1880 a Breno (Brescia) Gruppo Alpini della Sezione di Salò

Capitano

5° Rgt. Alpini

Btg. “Stelvio”

C.te 137ª compagnia

Montagnola di Valdobbiadene (Treviso) 28 ottobre 1918

Caduto sul campo

Urli Ferdinando

nato nel 1893 a Steierford, Austria-Ungheria (Transilvania) da famiglia originaria di Magnano in Riviera (Udine)

Tenente

4° Rgt. Alpini

Btg. “Aosta”

42ª compagnia

Dente del Pasubio 17-19 ottobre 1916

Caduto sul campo

Varese Vittorio

nato nel 1884 a Vercelli (Novara)

Capitano s.p.e.

3° Rgt. Alpini

Btg. “Susa”

C.te 35ª compagnia

Monte Nero 31 maggio-16 giugno1915

Deceduto per malattia causata della vita di trincea il 30 novembre 1915

Venini Corrado

nato nel 1880 a Como

Capitano s.p.e.

5° Rgt. Alpini

Btg. “Monte Suello”

C.te 91ª compagnia

Cima Maggio (Posina) 18 maggio 1916

Caduto sul campo

Zerboglio Vincenzo

nato nel 1898 a Pisa

Sottotenente

4° Rgt. Alpini

Btg. “Aosta”

41ª compagnia

Monte Solarolo 24 ottobre 1918

Caduto sul campo

Zucchi Gian Luigi

nato nel 1900 a Tradate (Varese)

Alpino

8° Rgt. Alpini

Btg. “Cividale”

76ª compagnia

Valderoa 15 gennaio 1918

Caduto sul campo

 

Regolamento per l’assegnazione delle Medaglie d’Oro sui Vessilli delle Sezioni A.N.A.

Nella riunione del Consiglio Direttivo Nazionale dell’A.N.A. del 14 settembre 1958 viene discussa la proposta di regolamentare l’assegnazione delle Medaglie d’Oro sui Vessilli di Sezione. Viene deciso di portare l’argomento all’attenzione consultiva dei Presidenti di Sezione che sono convocati in assemblea il 19 novembre. Nella successiva riunione del Consiglio Direttivo Nazionale del 14 dicembre 1958 viene quindi deliberato che nel regolamento nazionale sia inserito l’articolo che disciplina l’apposizione delle M.O. al valore militare sui Vessilli sezionali.

“Sul Vessillo di ogni Sezione (e non sui Gagliardetti) potranno essere apposti soltanto i fac-simili delle Medaglie d’Oro concesse agli alpini, caduti o viventi, mentre prestavano servizio in reparti alpini ed il cui luogo di nascita, risultante dalla motivazione, si trova sul territorio della Sezione stessa.”

In occasione dell’Adunata Nazionale Alpini del maggio 1959 che si svolge a Milano per ricordare i 40 anni dell’A.N.A. (che era nata a Milano nel 1919), i Vessilli delle Sezioni sfilano per la prima volta con appuntate le Medaglie d’Oro loro assegnate.

Note: le Province sono riferite a quelle all’atto di nascita. Alcuni comuni sono passati successivamente ad altra Provincia.

Note: nella monumentale opera “Storia delle Truppe Alpine” Cavallotti Editori-Edizioni Landoni – Milano 1972, curata da Emilio Faldella, ed in alcune pubblicazioni successive, sono citate erroneamente a mio giudizio anche:

S.Ten. Parrilla Angelo, Ten. Tandura Alessandro, Cap. Viola Ettore.

Dalle ricerche effettuate e utilizzando come fonti storiche-bibliografiche:
Medaglie d’Oro, Barone Errardo di Aichelburg, Bergamo 1924.
Le Medaglie d’Oro al valor militare, Gruppo Medaglie d’Oro d’Italia, Torino 1925.
Rapsodia Alpina, Sezione Ossolana del Club Alpino d’Italia, Milano1931.
Le Medaglie d’Oro dell’Arma di Artiglieria, Gruppo Medaglie d’Oro, Roma 1939.
Le Medaglie d’Oro al valor militare, Gruppo Medaglie d’Oro d’Italia, Roma 1965.
L’ALPINO, giornale associativo dell’A.N.A., annate 1923-2003.

Ritengo di aver interpretato che :

Il S. Ten. Parrilla Angelo, nato a Longobucco-Cosenza, non abbia mai militato nelle Truppe Alpine. Dal suo Stato di Servizio risulta nel 1917 Aspirante Ufficiale nel 113° Rgt. Fanteria “Mantova”, poi dal luglio 1918 Sottotenente volontario nella 3ª compagnia “Fiamme Nere” (Arditi) del VI Reparto d’Assalto.

Il VI Reparto d’Assalto era formato da tre compagnie “Fiamme Verdi” (Alpini), “Fiamme Nere” (Arditi), “Fiamme Cremisi” (Bersaglieri).
( aggiornamento inserito il 15 gennaio 2006 - A conferma di quanto da me affermato ed emerso nelle mie ricerche sulla M.O. Angelo Parrilla, mi è giunta in data 4 dicembre 2005 da parte del Sindaco del Comune di Longobucco (Cosenza) questa precisazione che trascrivo: Ho notato che lei sul suo sito cita lo Stato di Servizio di Angelo Parrilla. Stiamo ultimando un libro sull'eroe e ci sarebbe estremamente utile avere una copia del documento o qualsiasi altra notizia. Ha ragione: Angelo non era degli alpini. Abbiamo il berretto con fiamma nera. Probabilmente la confusione è nata dal fatto che l'intero carteggio del VI Reparto d'Assalto fu versato al Comando del 7° Reggimrento Alpini, come risulta dalla documentazione in nostro possesso. )

Il Ten. Tandura Alessandro, nato a Vittorio Veneto-Treviso, non abbia militato nelle Truppe Alpine durante la guerra. Dal suo Stato di Servizio risulta nel 1915 soldato volontario nel 1° Rgt. Fanteria, dopo il corso ufficiali Sottotenente nel 153° Rgt. Fanteria, quindi nel 1918 Tenente nel XX Reparto d’Assalto (Fanteria). Nel 1922 nominato nel servizio permanente effettivo, viene trasferito in forza al 7° Rgt. Alpini, quindi dopo il fatto d’armi, e nel 1924 parte volontario per la Cirenaica in forza al 21° Btg. Indigeni eritreo-misto.

Il Cap. Viola Ettore, nato a Villafranca in Lunigiana-Messina, non abbia mai militato nelle Truppe Alpine. Dal suo Stato di Servizio risulta nel 1915 soldato nell’88° Rgt. Fanteria. Dopo il corso ufficiali, Sottotenente e Tenente nel 75° Rgt. Fanteria quindi Capitano nel 149° Rgt. Fanteria. Nella primavera 1918 comandante della 3ª compagnia “Fiamme Nere” (Arditi) del VI Reparto d’Assalto.